In America circa metà della popolazione è obesa o tendenzialmente tale. La colpa è dovuta al fatto che gli americani hanno un’alimentazione quasi esclusivamente a base di junk food (cibo spazzatura).

Un peso enorme per la società e per il sistema sanitario che è stato una delle battaglie che, dal  momento della sue elezione, ha fatto parte del programma politico dell’attuale presidente Barak Obama.

Ora, a dare manforte al presidente, arriva anche sua moglie, che da sempre gli è stata vicino e l’ha sostenuto in tutte le sue battaglie. È uscito in questi giorni un libro che si chiama “American grown: The story of the White House kitchen garden and Gardens across America” (La crescita Americana: la storia del giardino della Casa Bianca e dei giardini dell’America”), scritto proprio da Michelle Obama.

In copertina c’è la bella First Lady che si mostra in maniche di camicia che regge in mano un cesto di verdure e all’interno una serie di consigli su come avere e coltivare un piccolo orto in casa e come cucinare le verdure che si possono ottenere in ogni stagione.

È probabile che l’uscita del libro sia stata studiata proprio per le imminenti elezioni presidenziali, ma anche se così fosse va comunque rilevato il merito della signora Obama che usa la sua visibilità per aiutare gli americani a cambiare il loro stile di vita.