Il Ministero della Salute ha lanciato un allarme in merito ad alcune confezioni di ricotta di pecora che sarebbe stata prodotta in provincia di Sassari e che potrebbe essere a rischio listeriosi.

In base alle informazioni rilasciate dal Ministero, ad essere a rischio sarebbero le confezioni prodotte dalla ditta Pericu Salvatore che ha sede nello stabilimento di piazza San Sebastiano a Ozieri. Le confezioni Oro Brand hanno scadenza 07/11/2017 e peso di 2,9 chilogrammi e sono commercializzate dalla IN.CA.S s.r.l.

In caso di possesso di una delle confezioni che il Ministero ha segnalato, l’invito è ovviamente quello di non consumare il prodotto e di riportarlo presso il negozio in cui si è acquistato. Il rischio è infatti quello di avere a che fare con il batterio Listeria, un agente patogeno che può annidarsi nel latte crudo, nei formaggi a pasta molle ma anche nella carne fresca e congelata. In genere il batterio si uccide durante la cottura degli alimenti.

Chi viene a contatto col batterio può avere come sintomi soprattutto la diarrea ma nei casi più gravi anche encefalite e meningite. I soggetti più a rischio, oltre a coloro che hanno un sistema immunitario debilitato, sono senz’altro anziani, neonati e donne in stato di gravidanza.