Il riso rosso fermentato è considerato un nemico naturale del colesterolo. Non tutti infatti sanno che questo alimento  contiene monacolina K, una sostanza con una struttura chimica simile a quella della lovastatina, farmaco appartenente alla categoria delle statine, ovvero i medicinali d’elezione per il trattamento del colesterolo alto.

Il riso rosso fermentato altro non è che comune riso da cucina (Oryza sativa) fermentato ad opera di un lievito chiamato Monascus purpureus, microrganismo che deve il suo nome alla colorazione rossa e caro alla medicina tradizionale cinese. Il meccanismo esatto secondo cui il riso rosso fermentato sia efficace nel normalizzare i livelli di colesterolemia totale, colesterolo LDL e trigliceridemia non è ancora del tutto chiaro. Pare tuttavia che la sua azione ipolipemizzante sia addirittura maggiore rispetto alla lovastatina, probabilmente grazie ad un’azione sinergica tra i suoi vari costituenti.

In Italia il riso rosso fermentato è venduto sotto forma di integratore alimentare (secondo i criteri fissati dal Ministero della Salute) e consigliato, in particolare, ai soggetti che mal tollerano gli effetti delle statine. Tali integratori non sono classificati come farmaci e quindi vendibili senza obbligo di ricetta medica (a differenza delle statine). Considerando l’importante ruolo giocato dal colesterolo nella valutazione del rischio cardiovascolare, la terapia a base di integratori di riso rosso fermentato andrebbe tuttavia comunque essere iniziata solo dietro consenso e supervisione da parte del proprio medico curante. Pur trattandosi di prodotti naturali, anche gli integratori possono infatti avere effetti collaterali e, in particolare, risultano controindicati in gravidanza, allattamento e a chi soffre di insufficienza renale o epatica. Mai assumere inoltre integratori a base di riso rosso fermentato insieme alle statine. Questi vanno infatti intesi come cura alternativa.

Il suo consumo quale prodotto alimentare non genera invece alcun tipo di effetto collaterale. Esso è un ingrediente tradizionale della cucina cinese e usato come colorante in numerose preparazioni, tra cui salsa di pesce, vino di riso, formaggio rosso di soia, vegetali in salamoia, carne salata, ecc. Le fibre in esso contenuto aiutano inoltre il transito intestinale. Il riso rosso fermentato è poi ricco di antiossidanti, privo di glutine, non geneticamente modificato e risulta un ingrediente molto versatile.