Le emorroidi sono cuscinetti di tessuto riccamente vascolarizzato che rivestono la parte inferiore del retto, con la funzione di chiudere il canale anale, contribuendo alla continenza delle feci. I sintomi della malattia, dovuta al prolasso della mucosa del retto, sono diversi a seconda che si tratti di emorroidi interne o esterne. Tra le cause, oltre alla predisposizione ereditaria, la gravidanza, soprattutto nella fase del parto, e la dieta povera di fibre con la stitichezza.

RIMEDI FITOTERAPICI PER LE EMORROIDI

In caso di emorroidi si possono assumere 400 mg al giorno di estratto secco di centella, da abbinare a 1000 mg al giorno di estratto secco di ippocastano  chi ha 500 mg al giorno di estratto secco di meliloto. Per favorire l’evacuazione, porre un cucchiaino di semi di psillio chi non bicchiere di acqua calda, mescolare per far uscire le mucillagini, quindi bere l’acqua di sospensione. Bere poi altra acqua, almeno 2 bicchieri. In alternativa ai semi di psillio, si possono utilizzare i semi di lino con le stesse modalità di preparazione e assunzione. È indicata anche la malva, 1 cucchiaino in infusione, per 10 minuti, in 1 tazza di acqua calda, 2 volte al giorno.

INTEGRATORI

  • Vitamina C con bioflavonoidi, 1000-3000 mg suddivisi in dosi giornaliere. Aiuta la guarigione e previene la trombosi.
  • Olio di semi di lino, 2 cucchiaini la mattina digiuno. Favorisce l’evacuazione e attenua i sintomi.
  • Complesso vitaminico B, 50 mg 3 volte al giorno. Migliora la digestione e favorisce l’evacuazione, con 1 conseguente minor pressione sul retto.
  • Calcio e magnesio, 1000 mg al giorno del primo e 350 mg al giorno del secondo. Essenziali per favorire la guarigione.

RIMEDI OMEOPATICI

In presenza di dolori pulsanti con senso di pienezza e viaggi nel retto, con irradiazione del dolore a livello lombare e lombo-sacrale; parimenti utile per emorroidi scarsamente sanguinanti: Aesculus hippocastanum 7CH, 3 granuli 2 volte al giorno.

In caso di emorroidi facilmente emorragiche con sangue scuro, nerastro, che coagula con difficoltà; la sintomatologia si aggrava con il caldo: Hamamelis virginiana 7CH, 3 granuli 2 volte al giorno.

Quando la sintomatologia tipica delle emorroidi e associata a stipsi cronica: Collinsonia canadensis 7CH, 3 granuli 2 volte al giorno.

AROMATERAPIA

Gli oli essenziali raccomandati sono il cipresso, la camomilla, il ginepro, Vincenzo o la mirra. Fare un semicupio della durata di 5-10 minuti aggiungendo 4 gocce di questi oli per ogni mezza bacinella d’acqua. Applicare 1 olio dopo il semicupio serale e al mattino: usare 2 cucchiaini di 1 olio vegetale miscelati a 10 gocce di olio essenziale.

CONSIGLI GENERALI

  1. Il prurito si allevia con l’igiene locale: acqua tiepida e sapone acido, tamponando delicatamente.
  2. L’attività fisica regolare è 1 forma di prevenzione.