La gastrite acuta è causata dall’avvelenamento da cibo, dalle infezioni e dall’eccesso di cibo e da bere. Così come appare rapidamente, così anche scompare. La miglior cura  per le gastriti è la completa astinenza dal cibo.

Le gastriti croniche, invece, dipendono di solito dall’uso prolungato di alimenti irritanti per lo stomaco, come i peperoncini e i peperoni, oppure da cause psicosomatiche come lo stress, l’ansietà e la frustrazione.

Le soluzioni più ovvie sono quelle di eliminare dalla propria dieta gli alimenti irritanti e cercare di rilassarsi. Comunque, per sveltire la scomparsa dei sintomi, ci sono alcuni semplici rimedi naturali che potete adottare come abitudine finché non tornate a uno stato di salute normale.

SUCCO DI PATATE E MIELE

Prendete una patata, pelatela e grattugiatela, ed un cucchiaino di miele. Usando un tovagliolo di cotone, strizzate la patata su una ciotola o un bicchiere, in modo da raccoglierne il succo. Aggiungete il miele e mischiate. Bevetelo a stomaco vuoto ogni mattina per 20 giorni.

DECOTTO DI ZENZERO E DI SCORZA D’ARANCIA

Prendete due tazze d’acqua, un cucchiaio di zenzero fresco a fettine (15 grammi) e la buccia di un’arancia biologica, tagliata a fettine. In un pentolino, portate l’acqua a ebollizione. Aggiungete lo zenzero e la scorza d’arancia, e mescolate a fiamma bassa per 20 minuti. Fate raffreddare leggermente il decotto e bevetelo almeno due o tre volte al giorno.

GUSCIO D’UOVO POLVERIZZATO

Questo rimedio viene usato per far diminuire l’acidità nello stomaco. Ciò che vi serve è semplicemente il guscio di un uovo di gallina. Lavate il guscio, poi arrostitelo in una padella a fiamma bassa, in modo da farlo asciugare bene, e fatelo raffreddare. Poi, mettetelo in un pestello e polverizzatelo finemente. Prendetene un cucchiaino prima di ogni pasto, disciolto in un bicchiere d’acqua.