La febbre è un aumento della temperatura corporea che spesso indica che è in atto un’infezione. Non è una malattia, ma un sintomo indicante la presenza di una malattia. In effetti, il cambio di temperatura è spesso d’aiuto all’organismo. Tale meccanismo di difesa del corpo permette di distruggere i microbi estranei.

RIMEDI FITOTERAPICI PER LA FEBBRE

L’estratto fluido di lobelia aiuta ad abbassare la febbre se presa in dosi di mezzo cucchiaino ogni 4 ore. Se provoca problemi di stomaco, ridurre la dose da assumere a 1/4 di cucchiaino.

Una combinazione di tisane di achillea millefoglie, issopo, liquirizia (la radice) e  timo aiuta a diminuire la temperatura. Hanno effetto benefico anche biancospino, echinacea, semi di fieno greco, tanaceto,  zenzero e radice di fitolacca. Per abbassare la febbre fare un cataplasma di radice di echinacea.

INTEGRATORI

Vitamina C, 2-4 compresse al giorno. Favorisce una più rapida guarigione. Si può assumere anche sotto forma di caramelle alla rosa canina (ricca di vitamina C), utili anche in caso di tosse e mal di gola.

RIMEDI OMEOPATICI PER LA FEBBRE

Ai primi segnali di comparsa di febbre accompagnata da violenti brividi, da un forte senso di irrequietezza ed intensa sete, che aumenta di notte, Aconitum. Quando si ha la sensazione di “bruciare”, il viso diventa caldo e arrossato, e le pupille sono dilatate, Belladonna. Nei casi in cui il soggetto abbia la bocca asciutta, forte sete di grandi quantità d’acqua, bisogno di stare tranquillo e cefalea che si aggrava al più piccolo movimento, Bryonia. Quando il soggetto non ha sete, prova brividi di freddo lungo la colonna vertebrale, accusa mal di testa che peggiora al più piccolo movimento, sensazione di pesantezza alle palpebre e agli arti e desidera stare coricato al buio e in tranquillità, Gelsemium.

Se il soggetto è irritabile, ipersensibile e infreddolito, Nux vomica. Se la condizione descritta è accompagnata da eccesso di salivazione, difficoltà respiratoria particolarmente grave durante la notte, provare Mercurius solubilis. Se si tratta di un bambino febbricitante che si dimostra inquieto, piange ed è alla ricerca di attenzioni, Pulsatilla.

Tutti i rimedi vanno assunti alla 5CH, 3 granuli più volte al giorno e durante la notte.

AROMATERAPIA

Alcuni oli essenziali, nel caso di febbre dovuta a un’infezione, sono utili per la loro azione disinfettante, antibatterica e antivirale. Versarne poche gocce su un fazzoletto e inalare più volte al giorno oppure, sul diretto consiglio del medico, assumerne qualche goccia su una zolletta di zucchero 2-3 volte al giorno. In particolare sono efficaci l’olio essenziale di timo e l’olio essenziale di limone.

CONSIGLI GENERALI

  1. Bere molta acqua, brodi e succhi non zuccherati, ed evitare gli alimenti solidi fino al miglioramento.
  2. Sono consigliate spugnature di acqua fresca.