La congiuntivite è un’infiammazione che interessa la congiuntiva, la membrana sottile e trasparente che ricopre la parte bianca dell’occhio e l’interno delle palpebre, causando arrossamento e dolore. I primi sintomi di questo disturbo piuttosto comune sono una sensazione come di sabbia all’interno dell’irritazione, aumento della secrezione oculare e “palpebre appiccicose” al risveglio.

Nella maggior parte dei casi, il disturbo deriva da un’infezione virale o batterica. Tuttavia anche un’allergia o un’intolleranza alimentare, la presenza di corpi estranei nell’occhio, sostanze irritanti possono provocare la congiuntivite.

RIMEDI FITOTERAPICI PER LA CONGIUNTIVITE

Sono utili compresse di garza agli occhi con decotti di fiordaliso, tagete, fiori di sambuco, camomilla, centonchia, eufrasia o piantaggine. Usare compresse diverse per ciascun occhio. Per evitare irritazioni, non applicate più di 3 compresse al giorno.  Procedere in questo modo: preparare un decotto ponendo 2 cucchiai dell’erba prescelta in mezzo litro d’acqua. Lasciar bollire lentamente per 3-5 minuti, quindi filtrare; immergere una garza o un telo di lino o di cotone nell’infuso tiepido, strizzarla leggermente di applicare sugli occhi per 5-10 minuti.

INTEGRATORI

Betacarotene, 1000 UI al giorno. Efficace contro molti disturbi oculari.

Vitamina C, 200 mg al giorno. Favorisce il processo di guarigione.

RIMEDI OMEOPATICI PER LA CONGIUNTIVITE

In caso di congiuntivite allergica, ore 1-2 gocce di collirio Euphrasia D3 in ogni occhio 2 volte al giorno. Con palpebre arrossate e gonfie, pungenti, con desiderio di rinfrescarle: Apis mellifica.

Quando la congiuntivite si manifesta generalmente dopo aver preso freddo: Aconitum. In presenza di lacrimazione e irritazione agli occhi, abbondante secrezione, scegliere 1 tra i seguenti rimedi: Allium cepa, Euphrasia, Arsenicum album.

Tutti i rimedi vanno assunti alla 5CH, sciogliendo in bocca 3 granuli del prodotto 3 volte al giorno.

FIORI DI BACH

Quando gli occhi si ammalano spesso, perché non si “guarda dentro di sé”: Clematis. Quando gli occhi sono ipersensibili: Mimulus.  Quando gli occhi sono irritati e stanchi: Hornbeam. Collirio per gli occhi irritati: porre 1 goccia di Holly 1 goccia di Beech in 30 ml di acqua distillata. Usare la miscela come collirio all’occorrenza. Conservare in frigorifero per pochi giorni.

Dosi in ogni caso: 4 gocce del rimedio prescelto 4 volte al giorno.

CONSIGLI GENERALI

  1. Indossare occhiali protettivi se si lavora in luoghi dove viene tagliato il metallo o dove esiste il pericolo che schegge di legno o di altro materiale o pulviscolo entrino negli occhi.
  2. Bisogna fare attenzione ai detersivi prodotti utilizzati per l’igiene della casa, spesso irritanti.

//