Per bulimia s’intende l’insorgere di un improvviso desiderio di cibo che conduce a periodici eccessi nell’assunzione di alimenti, e da attacchi irrefrenabili di fame a cui si rimedia poi inducendo il vomito. La bulimia è un disturbo alimentare abbastanza diffuso ed è spesso legato all’anoressia. Segnali della bulimia sono collo gonfio, erosione dello smalto dei denti posteriori dovuto al vomito eccessivo, capillari sul viso, un peso superiore o inferiore al normale, estrema debolezza a, capogiri, cessazione del flusso mestruale, battito cardiaco rallentato, pressione bassa, ansia e depressione.

RIMEDI FITOTERAPICI PER LA BULIMIA

In caso di bulimia associata a sindrome depressiva/ansiosa, è utile assumere l’iperico sotto forma di estratto fluido: 20 gocce a, diluite in poca acqua, 3 volte al giorno, a stomaco vuoto lontano dai pasti. Se nei pazienti affetti da bulimia si manifestano in sicurezza emotiva, ansia, facile irritabilità e disturbi del sonno, è consigliabile assumere l’estratto fluido di passiflora, 15 gocce diluite in acqua naturale, 3 volte al giorno, circa 30 minuti prima dei pasti principali. In associazione è possibile usufruire dell’estratto fluido di tiglio: 20 gocce, diluite in poca acqua, 2 volte al giorno a stomaco vuoto.

INTEGRATORI

  • Lievito di birra, 4 compresse di 2-3 volte al giorno. Aumenta forza ed energia; aiuta la guarigione e stimola l’appetito. Contiene le vitamine B e altre sostanze nutritive necessarie.
  • Polivitaminici e minerali. La sindrome bulimica produce 1 forte carenza di vitamine e di minerali.
  • Enzimi proteolitici, 1-2 compresse al giorno, da assumere lontano dai pasti. Aiutano l’organismo a reagire allo stress.

RIMEDI OMEOPATICI

Come trattamento nei soggetti bulimici con spiccato appetito e disturbi digestivi, che hanno desiderio di alimenti di non facile digestione: Calcarea carbonica.

Alternanza di bulimia (prevalente) con anoressia in soggetti che abusano quantitativamente degli alimenti, ma poi si pentono specie la notte: Antimonium crudum.

Tutti i rimedi vanno assunti alla 15CH, sciogliendo in bocca 3-4 granuli del prodotto, 2 volte al giorno, fino a miglioramento dei sintomi.

FIORI DI BACH

  • Crab Apple, se il soggetto avverte disgusto per il proprio aspetto fisico e ansia nei confronti del peso.
  • Heather se c’è desiderio d’affetto.
  • Schleranthus  nei casi di instabilità e di sbalzi d’umore.
  • Beech Se si ha difficoltà a ricevere cibo e affetto.
  • Pine Se il soggetto si sente in colpa per la sua condizione.
  • Aspen Se c’è la paura di essere scoperti.
  • Holly Con gelosia, odio e desiderio di vendetta.

Dosi in ogni caso: 4 gocce del rimedio prescelto 4 volte al giorno.

CONSIGLI GENERALI

È importante fare passi regolari e trasformare il tempo trascorso a tavola in un’occasione di relax.