L’eccesso di peso, inteso sia come sovrappeso sia come obesità, è in genere il risultato di abitudini alimentari squilibrate dal punto di vista energetico, poiché fanno introdurre nel proprio organismo troppe calorie rispetto a quelle necessarie al fabbisogno giornaliero. Quest’oggi, nel mondo occidentale, abbiamo molto cibo a disposizione, tuttavia nel corso degli ultimi cinquant’anni il fabbisogno energetico è diminuito di circa il 25%, a causa del mutamento delle abitudini di vita e di lavoro.

In Italia poco meno della metà degli adulti oltre trent’anni è in sovrappeso e di questi 1/5 è decisamente obeso. La tendenza in questa direzione si manifesta, in misura più o meno evidente, già tra i bambini e gli adolescenti.

COME LIBERARSI DELL’ECCESSO DI PESO

Ristabilire il proprio peso forma consente di prevenire malattie oggi particolarmente diffuse, come diabete, ipertensione, cardiopatie e tumori, ma anche numerosi disagi psicologici, che spesso conseguono all’aumento di peso e che possono portare alla solitudine e alla depressione. L’eccesso di peso deve quindi essere combattuto non soltanto per motivi di estetica, ma per una maggiore efficienza fisica e, soprattutto, per la salute.

DA COSA DIPENDE L’ECCESSIVO ACCUMULO DI PESO

L’aumento di peso, tuttavia, non è dovuto soltanto a un eccessivo apporto calorico, occorre infatti prendere in considerazione anche tutti quegli errori che quotidianamente facciamo e che ci portano a rallentare il metabolismo, trattenere i liquidi, sviluppare intolleranze alimentari…

Le informazioni qui di seguito riportate vi consentiranno di elaborare una corretta e piacevole alimentazione, in grado di proteggere anche a tavola la salute, la linea e il benessere fisico e mentale.

RIMEDI FITOTERAPICI PER IL SOVRAPPESO

Per stimolare il metabolismo e quindi favorire il dimagrimento, si consiglia di assumere Fucus vesciculosus, sotto forma di macerato glicerico analcolico, nella dose di 20 gocce diluite in poca acqua, 2-3 volte al giorno.

In alternativa, dall’azione simile, è possibile assumere un infuso di betulla: versare in 1 tazza d’acqua bollente un cucchiaio di estratto secco di betulla, lasciare riposare 5-10 minuti, filtrare bene e bere 2-3 volte al giorno.

Per placare la fame soprattutto di origine nervosa, può essere utile l’agnocasto sotto forma di infuso: 1-2 cucchiai di estratto secco in 1 tazza abbondante di acqua bollente per 5-10 minuti.

Per ridurre l’appetito e quindi facilitare la perdita di peso, è opportuno assumere macerato glicerico analcolico di biancospino, nella dose di 20 gocce diluite in acqua, 2-3 volte al giorno.

INTEGRATORI

- Fermenti lattici vivi, 2 fiale al giorno lontano dai pasti. Favoriscono l’attività intestinale.

- Alga spirulina, 1-4 capsule al giorno con acqua. È anti fame.

- Garcinia, 1-3 capsule al giorno per almeno 2 mesi. Frena la sensazione di appetito.

- Olio di lino, 1-2 perle al giorno, anche per lunghi periodi. Aiuta a mantenere la forma.

- Proteina del fagiolo, 1-3 capsule al giorno con acqua. Facilita lo smaltimento dei chili.

CONSIGLI GENERALI

Si consiglia di bere almeno 2 l d’acqua minerale naturale durante la giornata.

//