Il colesterolo è un grasso presente nel sangue che svolge funzioni importanti ma, se in eccesso, concorre alla formazione di placche nelle arterie, ostruendo il flusso sanguigno. L’ipercolesterolemia è tra i fattori che favoriscono l’insorgere di malattie cardiovascolari. È possibile indicare in 200 mg per 100 ml di sangue un valore ritenuto corretto. Il colesterolo presente nell’organismo proviene dalla dieta e in parte dalla sintesi operata dal fegato, dal surrene ed altri tessuti. Si distinguono 2 tipi di colesterolo, quello HDL o “buono”, che svolge una funzione protettiva dei vasi, e quello LDL o “cattivo”, che più facilmente si deposita nei vasi.

RIMEDI FITOTERAOPICI PER IL COLESTEROLO ALTO

Cardo mariano per disintossicare il fegato, facilitando il riequilibrio di colesterolo e trigliceridi. Assumere 30 gocce di tintura madre, in poca acqua, 2 o 3 volte al giorno.

Guggul per coadiuvare i fisiologici livelli del colesterolo totale e del colesterolo cattivo nel sangue. Assumere 1-2 capsule di estratto secco 2 volte al giorno, preferibilmente lontano dai pasti.

Aglio, assumere 1-2 compresse di estratto secco, 1 volta al giorno, con abbondante acqua.

INTEGRATORI

  • Olio di semi di lino, 3 perle al giorno, preferibilmente durante i pasti. Proseguire per 2 mesi. Controlla i livelli di colesterolo cattivo nel sangue; è indicato in caso di ipertensione arteriosa e di diabete; migliora il metabolismo; combatte la stitichezza.
  • Olio di borragine, 1-2 perle al giorno, con acqua o altra bevanda, meglio durante i pasti. Proseguire per 2 mesi. Favorisce la fluidità del sangue e libera i vasi dal colesterolo cattivo. Grazie ai fitoestrogeni, riduce i sintomi della menopausa e della sindrome premestruale.
  • Olio di ribes nero, 1-3 perle al giorno, meglio durante i pasti. Proseguire per 2 mesi circa. Favorisce il controllo dei livelli di trigliceridi e di colesterolo cattivo nel sangue.
  • Olio di enotera, 2-4 perle al giorno, preferibilmente durante i pasti. Proseguire il trattamento per 2 mesi. Riduce i livelli di trigliceridi e di colesterolo cattivo nel sangue. È utile nella prevenzione dell’aterosclerosi.
  • Olio di pesce, 1-2 perle al giorno, preferibilmente durante il pasto, per 2 mesi.  La presenza di omega 3 contribuisce al controllo dei livelli di colesterolo cattivo e trigliceridi nel sangue.
  • Vitamina C, 500 mg 3 volte al giorno per 2 mesi. Abbassa il colesterolo cattivo.

CONSIGLI GENERALI

  1. In caso di sovrappeso, è opportuno eliminare chili in eccesso, spesso associati al colesterolo alto.
  2. Praticare regolare esercizio fisico. 1ª di iniziare 1 programma di esercizio muscolare che è meglio eseguire 1 valutazione della funzionalità cardiovascolare.
  3. Non fumare o smettere di fumare.
  4. Limitare il consumo di alcol (1 bicchiere di vino rosso al giorno può ostacolare il progredire dell’aterosclerosi; invece l’abuso, cioè più di 3 bicchieri al dì, è fonte di rischio).