Tra i disturbi femminili più comuni molti sono legati al ciclo mestruale. Può presentarsi l’amenorrea, ovvero l’assenza delle mestruazioni. Le sue cause possono essere differenti e spesso è indice di malattia. Si può manifestare la dismenorrea, quando il ciclo è molto doloroso, comportando spasmi addominali, mal di schiena e nausea. Può capitare che il ciclo mestruale sia molto abbondante, paragonabile a vere emorragie abbassano le riserve dell’organismo, causando anemia, stanchezza, insonnia. Da non dimenticare la sindrome premestruale, ovvero 1 insieme di sintomi, fisici e psichici, quali il senso di gonfiore, cefalea a, irritabilità, che si manifestano nei giorni precedenti il ciclo mestruale.

RIMEDI FITOTERAPICI PER I DISTURBI DEL CICLO

È indicata l’assunzione di tintura madre di agnocasto: 30 gocce 2-3 volte al giorno da assumere anche per lunghi periodi (cicli di 4-6 mesi). Nelle dismenorree, nei dolori mestruali che nelle amenorree (assenza di mestruazioni), Ribes negrum, macerato glicerico, 50 gocce al mattino; Rubus idaeus, macerato glicerico, 50 gocce al pomeriggio.

Per alleviare la ritenzione di liquidi, è indicato 1 infuso di betulla e borragine; porre 1 cucchiaino di ciascuna delle erbe in 1 tazza di acqua bollente, lasciare in infusione 5 minuti, quindi filtrare; berne 2 tazze al giorno.

INTEGRATORI

  • Olio di enotera, 2 perle al giorno. Utile per attenuare la sintomatologia.
  • Calcio, 600 mg al giorno. E’ utile per le ossa e anche per attenuare l’ansia.
  • Magnesio, 350 mg al giorno. È indicato per gli sbalzi d’umore e per attenuare la ritenzione e crampi muscolari.
  • Zinco, 30-50 mg al giorno. Appena i dolori tipici della sindrome premestruale.

RIMEDI OMEOPATICI PER I DISTURBI DEL CICLO

Se le mestruazioni sono molto scarse e tardive e possono durare anche solo poche ore: Pulsatilla 5CH, 4 granuli 1 volta al giorno, fino alla ripresa del flusso. Nei casi in cui il ciclo si accompagna a dolori spasmodici che si irradiano sia verso le gambe sia verso il petto: Caulophillum 5CH, 5 granuli, la mattina a digiuno, nei giorni precedenti al ciclo e al bisogno. Quando le perdite sono di colore rosso vivo, anche non abbondanti durevoli: Phosphorus 7CH, 5 granuli la mattina a digiuno, 1 settimana 1ª del ciclo e 4 granuli 2-3 volte al giorno durante il flusso.

Con i classici sintomi mestruali: Actea racemosa 9CH, 2-3 granuli ogni 10 minuti sino al miglioramento.

AROMATERAPIA

Durante il ciclo mestruale, per ridurne i possibili fastidi, è consigliabile fare 1 bagno in cui si saranno versate 5 gocce di ciascuno dei seguenti oli essenziali: geranio, lavanda e sandalo. In alternativa, altri oli essenziali indicati solo camomilla romana, melissa, rosa. Efficace anche contro i dolori della sindrome premestruale.

FIORI DI BACH PER I DISTURBI DEL CICLO

  • Aspen quando la propria sensibilità è esasperata.
  • Schelrantus quando l’umore è instabile.
  • Holly quando si trovano intense emozioni negative.

Dosi in ogni caso: 4 gocce del rimedio prescelto 4 volte al giorno.