L’influenza è una malattia respiratoria acuta causata da un virus detto appunto “influenzale”. In genere è caratterizzata da mal di testa, febbre, brividi, dolori muscolari diffusi, malessere generale, il tutto accompagnato da sintomi respiratori che comprendono tosse e mal di gola. Può manifestarsi anche in altri modi, che vanno dagli di malattie respiratorie senza febbre, a stati di grave malessere anche se con scarsi sintomi respiratori.

RIMEDI FITOTERAPICI PER L’INFLUENZA

Per stroncare la malattia sono molto efficaci, anche per i bambini, gli estratti di echinacea. Si può assumere in tintura madre (20-30 gocce in poca acqua per 3 volte al giorno), compresse o capsule (in genere, 1-2 al giorno), flaconcini (1 al giorno). L’Uncaria tomentosa è ottima per gli anziani con bronchite cronica; l’assunzione è uguale all’echinacea.

Per chi è già debilitato da deficit immunitari è adatto l’Astragalus membranaceus. Gli estratti della radice sono utili nella terapia di molte malattie da immunodeficienza. Si assume in capsule con compresse, 1-2 al giorno. Se l’influenza provoca dolori, scegliere l’Andrographis paniculata, nella dose di 1-2 compresse al giorno. La stanchezza caratteristica della convalescenza si fronteggia con 1-2 compresse di Eleuterococcus senticosus.

INTEGRATORI

  • Propoli, 1-2 bustine al giorno. Stimola le difese.
  • Vitamina C, 500 mg ogni ora per un totale massimo di 3-6 assunzioni giornaliere. Se è presa ai primissimi sintomi, può evitare la comparsa del disturbo. Altrimenti velocizza la guarigione.
  • Fermenti lattici probiotici, un flaconcino al giorno. Rigenerano la flora intestinale e, al contempo, rafforzano le difese immunitarie.
  • Rame, 1 fiala fino a 5 volte al giorno, diminuendo in base al miglioramento dei sintomi. Stimola il sistema immunitario.

RIMEDI OMEOPATICI PER L’INFLUENZA

  • Comparsa improvvisa dei sintomi, sudore assente, febbre altissima, sete, stato ansioso: Aconitum 5CH, 3 granuli, 2 volte al giorno, fino al miglioramento.
  • Se l’influenza si ripresenta periodicamente, accompagnata da un senso di prostrazione generale con naso chiuso e abbondante secrezione nasale che brucia le narici e il labbro sottostante: Arsenicum album 7CH, 5 granuli al giorno fino al miglioramento dei sintomi.
  • Se lo stato febbrile sopraggiunge a causa di un’infreddatura, con sete intensa: Bryonia 5CH, 5 granuli 2 volte al giorno, sino al miglioramento.

AROMATERAPIA

Diffondere nell’ambiente con apposito erogatore, 5-10 gocce di timo, oppure menta, eucalipto, lavanda.

CONSIGLI GENERALI

  1. Mantenere la temperatura in casa a circa 20°, per evitare che sbalzi indeboliscono l’organismo.
  2. In inverno è meglio concedersi un bagno caldo piuttosto che la classica doccia.