E’ possibile curare la congiuntivite con i rimedi naturali? La congiuntivite è un’infiammazione degli occhi cui tutti, prima o poi nella vita, hanno a che fare. Spesso è scatenata da reazioni allergiche ma può essere anche la conseguenza di esposizione allo smog e all’inquinamento. E’ facilmente riconoscibile per via dei probabili sintomi che possono manifestarsi in seguito alla sua comparsa ed è possibile curarla con dei rimedi naturali. Ma iniziamo dai sintomi.

I sintomi della congiuntivite

Fra i sintomi più comuni della congiuntivite possiamo riconoscere l’arrossamento di entrambi gli occhi oppure soltanto di uno di essi; una lacrimazione abbondante e ininterrotta; prurito intenso e sgradevole sensazione di avere un corpo estraneo all’interno degli occhi; formazioni di cispe nel corso della notte e a volte anche la comparsa di un lieve edema intorno alla palpebra. Tutti chiari sintomi che vi è in corso un’infiammazione.

Le probabili cause

Così come sono vari i probabili sintomi che possono manifestare la comparsa della congiuntivite, altrettanto varie possono essere le cause in grado di scatenarla. Oltre alle due già citate all’inizio dell’articolo (allergie e inquinamento), altre cause della congiuntivite possono essere: le infezioni di tipo virale, le infezioni di tipo batterico, le congiuntiviti da irritazione che vengono scatenate invece da sostanze chimiche che hanno azione corrosiva oppure da corpi estranei che sono riusciti a penetrare all’interno dell’occhio.

Congiuntivite: rimedi naturali

Fra i rimedi naturali cui si può ricorrere per curare gli effetti della congiuntivite i più efficaci sembrano essere i seguenti.

  • Sciacquarsi gli occhi con un infuso creato facendo bollire un po’ d’acqua e poi immergendo al suo interno dei fiori di camomilla.
  • Utilizzare dell’aloe vera, sempre per sciacquarsi gli occhi.
  • Per combattere la congiuntivite si può utilizzare anche il miele, ad esempio basta applicare un paio di gocce sugli occhi.
  • Altro rimedio naturale contro la congiuntivite da provare assolutamente è quello di poggiare una fetta di patata sull’occhio, per almeno un paio di notti.
  • Per lenire il fastidio del prurito è ottimo il bicarbonato di sodio: basta farne sciogliere un cucchiaio in due tazze di acqua.
  • Infine, è possibile servirsi dell’olio di ricino, che va applicato almeno tre volte al dì.