Il meteorismo è un disturbo tanto fastidioso quanto sgradevole che va a colpire il tratto intestinale e che si manifesta con un senso di gonfiore addominale. Questo viene provocato da una presenza eccessiva di gas nell’intestino o nello stomaco che, accumulandosi e non venendo espulso, fa scaturire il disturbo.

Questo in genere è un disturbo molto comune più o meno a tutti e può essere causato da molti fattori: da intolleranze alimentari (specialmente quella al lattosio), un pasto decisamente troppo pesante o consumato in maniera troppo veloce, ma anche stati di depressione, la sedentarietà, l’insonnia e periodi di forte stress e ansia.

Oltre al senso di gonfiore con l’impellente bisogno di espellere i gas residui possono affiancarsi anche altri sintomi quali stipsi o, al contrario, anche diarrea, ma soprattutto forti crampi addominali.

Per questo motivo, prima di qualsiasi rimedio farmacologico, è sempre consigliato di ripiegare sui ben più semplici – ed economici – rimedi naturali, che possono essere, sì, di origine naturale, ma anche dei piccoli accorgimenti da applicare alle proprie abitudini giornaliere.

Alimentazione

Prevenire è sempre meglio che curare: per questo motivo, per evitare di incappare in questo spiacevole disagio, è sempre bene controllare la propria dieta. Questo non vuol dire che bisogna perdere peso, ma semplicemente apportare delle piccole modifiche – se non sono già in atto – alle proprie abitudini alimentari: optare per cibi sani è sempre la cosa migliore, con frutta e verdure fresche, evitando tutti i cibi confezionati, come il tipico cibo spazzatura, ricco di conservanti, lievito ed ingredienti raffinati che andranno a peggiorare la situazione.

Molte volte la situazione viene provocata dalle intolleranze alimentari: tra quelle che provocano più problemi c’è indubbiamente quella al lattosio che, oltre al meteorismo può provocare anche casi di mal di stomaco e diarrea.

Sarebbe anche consigliato bere almeno un litro e mezzo o due litri d’acqua al giorno, così da depurare il proprio organismo dalle scorie e le tossine accumulate e ritrovare così un senso di benessere.

Decisamente importante, durante un pasto, è la masticazione: bisognerebbe prendere come buona abitudine quella di masticare il cibo non troppo velocemente ma, al contrario, più lentamente. Altrettanto importante è anche non abbuffarsi in pochi minuti, ma dedicarsi almeno mezz’ora per ogni pasto.

Rimedi naturali

Dopo aver apportato qualche piccolo accorgimento alle proprie abitudini quotidiane, si può passare ai veri e propri rimedi che arrivano dalla natura.

Primo rimedio erboristico naturale contro il meteorismo è il carbone vegetale: questo, grazie alla sua proprietà assorbente, andrebbe ad agire come una spugna contro il disturbo. Questo, specialmente se causato da un’alimentazione scorretta, dovrebbe essere assunto dopo i pasti, ma risultano esserci anche alcuni effetti collaterali. Primo su tutti questo non può essere assunto se in concomitanza si è sottoposti ad una cura farmacologica in quanto va ad diminuire la loro efficacia: lo stesso, inoltre, può causare effetti lassativi e viene controindicato per le donne in gravidanza.

Tra gli altri rimedi naturali contro il meteorismo, ovviamente, ci sono anche le classiche tisane: particolarmente efficace per cercare di contrastare questo problema può essere d’aiuto il finocchio o l’anice. Queste, in particolare, aiutano a diminuire il gonfiore: il finocchio, inoltre, è noto anche per le sue proprietà diuretiche ma, aggiunto all’anice, si  otterrà un effetto amplificato per contrastare il problema, specie la flatulenza e la nausea. Altrettanto efficace anche la melissa, capace di diminuire i gas intestinali, e ancora il cumino – dalle proprietà carminative e digestive – e la camomilla. Dalle mille proprietà e i mille usi, la camomilla è efficace per contrastare l’aria accumulata, aiutando ad alleviare anche le infiammazioni e tutta una serie di disturbi come dolori e crampi addominali.

Ultimo ma non meno importante anche lo zenzero, particolarmente prezioso per contrastare sia il meteorismo sia la flatulenza e una cattiva digestione. Questo può essere assunto fresco ma anche sotto forma di tisana, sempre tagliando dei piccoli pezzi della radice lasciandola in infusione in una tazza di acqua calda.

Consigli

Prima di optare per qualsiasi rimedio naturale, come per qualsiasi correzione alla propria dieta quotidiana, è sempre consigliato consultare un parere medico. Questo anche perché in alcuni casi questa condizione non può essere risolta con i classici rimedi in quanto legata a delle patologie intestinali ed epatiche, come il colon irritabile e l’intestino pigro: per questo motivo, in qualsiasi caso, è sempre meglio chiedere consiglio al proprio medico il quale, con le adeguate analisi, saprà sicuramente trovare un giusto rimedio alla sgradevole e fastidiosa situazione.