Nonostante la pillola sia considerata il contraccettivo più sicuro (con una efficacia pari al 99 per cento) esistono svariate condizioni in grado di annullare, o comunque compromettere, i suoi effetti, creando i presupposti per una possibile gravidanza.

La risposta a questa frequente domanda è dunque sì! Per quanto si tratti di un’ipotesi remota, è possibile rimanere incinta pur prendendo la pillola. In questi casi generalmente il motivo è da ricollegarsi ad un uso scorretto del contraccettivo, alla prescrizione di una pillola a dosaggio troppo basso o al mancato assorbimento della stessa. In particolare, è possibile rimanere incinta pur prendendo la pillola quando:

Ci si dimentica di assumere il farmaco: l’efficacia della pillola è infatti garantita solo se viene assunta tutti i giorni alla stessa ora. Gli ormoni in essa contenuti  offrono protezione per un arco di tempo che si aggira tra le 24 e le 30 ore. Se si prende la pillola in ritardo o se ne dimenticano una o più compresse, la sua efficacia anticoncezionale è quindi compromessa e sussiste la possibilità di restare incinta.

L’assunzione viene sospesa improvvisamente: se si sospende la pillola senza un consulto con il medico è possibile andare incontro ad una gravidanza, in quanto gli spermatozoi sono in grado di sopravvivere anche per diversi giorni all’interno delle tube di Falloppio.

Si assume una pillola dal dosaggio errato: per garantire l’efficacia del farmaco è indispensabile che il dosaggio ormonale sia appropriato al profilo ormonale della donna. La prescrizione della pillola anticoncezionale deve quindi essere sempre fatta dal ginecologo ed a seguito dei dovuti esami.

Si verificano interferenze con l’assorbimento del farmaco: è questa una delle eventualità che più frequentemente sfociano in una gravidanza inattesa. Sono infatti diversi i fattori che possono compromettere l’efficacia della pillola, dall’assunzione di antibiotici a episodi di vomito e diarrea a ridosso dell’assunzione del confetto. In tutti questi casi, per i 7 giorni successivi si consiglia dunque di associare alla pillola l’utilizzo del preservativo. Molto importante è inoltre leggere il foglietto illustrativo dei farmaci che si assumono, in modo da verificare che non interferiscano con i contraccettivi orali.