Il benessere comincia dai piedi: non è solo un detto, ma una vera e propria filosofia medica. La riflessologia plantare, ad esempio, si fonda sul presupposto che dai piedi vi siano le terminazioni energetiche di qualsiasi altro organo umano, e pertanto intervenendo in precisi punti del piede, si possa curare anche l’organo corrispondente nel corpo.

La riflessologia plantare è una disciplina elaborata, nella sua forma iniziale, a partire dall’otorinolaringoiatra americano William Fitgerald, nel XX secolo, sulla base di antiche tecniche orientali di pressione delle dita alla scopo di correggere i flussi energetici.

COME FUNZIONA LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE?

Si tratta di un metodo che agisce sull’intero organismo a partire dai piedi: massaggiando le aree riflesse delle piante si riescono a trattare gli organi corrispondenti. E’ una terapia che non prevede né farmaci né strumenti di alcun tipo: sono sufficienti pressioni e massaggi per far ritrovare equilibrio e salute.

I BENEFICI DELLA RIFLESSOLOGIA PLANTARE

La riflessologia ha una forte valenza preventiva: il suo campo specifico sono gli squilibri energetici che si manifestano con piccoli disturbi e il suo intervento riattiva le potenzialità di autoguarigione dell’organismo. In particolare, la riflessologia riduce lo stress e migliora la circolazione.

PER TONIFICARE IL CORPO

Il punto di stimolo corrispondente alla ghiandola surrenale è situato nella piccola cavità che si crea sulla pianta del piede, qualche centimetro sotto il secondo dito. la cavità diventa più evidente quando si flettono con forza le dita del piede. Massaggiate questo punto, a piede nudo, con l’unghia dell’indice o del pollice mantenendo una pressione decisa per 30-40 secondi.

PER IL RIEQUILIBRIO ORMONALE

Molto utile in menopausa, il massaggio in questa zona del piede può anche dare sollievo alla sudorazione eccessiva e alle vampate di calore. La zona da massaggiare si trova all’interno della caviglia, intorno al malleolo, fino quasi alla pianta del piede. Massaggiate la zona con il polpastrello del pollice, premendola dolcemente in avanti e indietro per circa un minuto. E’ un trattamento semplice e rapido, che potete eseguire più volte nel corso della giornata.