Se siete tra coloro che bevono acqua dalle bottiglie di plastica, la prima cosa che avrete notato è che le stesse sono una vera scocciatura. Non parliamo di ciò che bevete, ma concentriamoci su ciò che buttate: praticamente pagate più il contenitore (che poi buttate) che il contenuto e per di più vi costa un sacco di fatica. Ma… se vogliamo vedere del buono proprio in ogni dove, cerchiamo di farlo in modo intelligente.

Con le bottiglie di plastica vuote si possono fare molte cose intelligenti… certo, l’estetica è quella che è, ma del resto… le bottiglie le avete scelte voi!

Ironia a parte, se avete un po’ di bottiglie di cui vi volete sbarazzare ma non sapete come riutilizzare, vi basta un po’ di colla attaccatutto ben potente e un po’ di fantasia per costruire qualcosa che altrimenti paghereste a caro prezzo, specialmente se si tratta per quei divertimenti per bambini che si comprano in estate per il mare o la piscina e poi immancabilmente finiscono per forarsi: canotti, materassini gonfiabili, poltroncine galleggianti e persino animaletti cavalcabili, come delfini, squali, tartarughe, salvagenti e via dicendo.

Beh… considerate i vantaggi della bottiglia di plastica: l’unità bottiglia è abbastanza versatile da poter essere unita e forgiata in qualsiasi forma (anche molto simpatica), e per di più è sicurissima per il fattore galleggiamento. Non si buca facilmente, e la sua forma e dimensione la rendono praticamente la miglior cosa a cui aggrapparsi in acqua per tenersi a galla (ricordatevi di chiudere bene i tappi, naturalmente)… Insomma, papà… il vostro gioco dell’estate è pronto ed il divertimento è assicurato… sia durante che dopo! Dateci sotto!