Lo sapete tutti ormai: le vecchie lampadine ad incandescenza sono “fuori legge”, ma se ancora ne avete alcune in casa o se le avete esaurite e non potete più sostituirle (se non con le nuove lampadine a risparmio), non è detto che dobbiate per forza cercare un rivenditore disposto a ritirarvele per lo smaltimento o che dobbiate vagare alla ricerca di un bidone per lo smaltimento… Ecco qui un simpatico modo per trasformare le vostre lampadine esauste da rifiuto scomodo a un bellissimo elemento d’arredamento per la vostra casa.

L’occorrente? Un rametto secco, un rotolo di spago da cucina, un po’ di colla, e le vostre lampadine!

Le lampadine classiche si prestano per la loro forma a fornire una base perfetta per creare delle pere: basta incollare un pezzettino di ramo secco all’attacco della lampadina, e poi, con molta pazienza, far passare la corda attorno alla lampadina (ricordatevi di piazzare dei puntini di colla lungo il vetro, che tenga ben fissato lo spago alla superficie della lampadina e gli impedisca di scivolare)… il risultato è quello che vedete nella fotografia qui sopra.

Che le inseriate poi in un vaso di vetro o le teniate in un comune portafrutta decorativo, l’effetto è sicuramente bellissimo. Potete usare anche lampadine di forma diversa per creare dei frutti diversi: mele, arance o albicocche…