Pazzi per la crème caramel? Il problema di quando la si compra già fatta o la si mangia al ristorante è che – di solito – è piena di conservanti e di dolcificanti poco sani. Spesso viene servita con del liquore per coprire il sapore, che invece se viene gustata fresca e al naturale è ancor più buono e delicato. In realtà prepararla in casa è davvero facile: bastano pochi ingrendienti e un po’ di pazienza per la sua preparazione. Ma… il successo è garantito, e per di più saprete di stare mangiando un dolce fresco, naturale e sano.

CREME CARAMEL

Ingredienti:

  • 500 ml di  latte
  •  mezza arancia, con 2 lunghe strisce di scorza rimosse
  • 1 baccello di vaniglia, sgranato o mezzo cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 175 g di zucchero
  • burro, per imburrare lo stampo
  • 3 uova + 2 tuorli

Come preparare la crème caramel:

Portate a bollore il latte con la vaniglia e la scorza d’arancia, poi togliete dal fuoco e incorporatevi 85 g di zucchero. Lasciate riposare per almeno 30 minuti.

Nel frattempo, fate cuocere a fuoco moderato il resto dello zucchero con 4 cucchiai d’acqua, finché lo zucchero non si sarà sciolto, quindi fatelo caramellare, senza mescolare. Togliete subito dal fuoco e interrompete la cottura unendo qualche goccia di succo d’arancia. Versate lo zucchero caramellato, distribuendolo sul fondo di uno stampo da soufflé da 1 l leggermente imburrato, e tenete da parte.

Sbattete le uova e i tuorli, ed unitevi il latte riportato a bollore, continuando a mescolare, e versate il tutto nello stampo.

Mettete lo stampo in una teglia con acqua bollente e cuocete a bagnomaria nel forno già caldo a 160° per 75-90 minuti, finché la crema non si sarà rassodata e, inserendo un coltello nel centro, questo non ne uscirà asciutto e pulito. Togliete lo stampo dal forno e fate raffreddare. Coprite e mettete in frigorifero per tutta la notte. Per servire, passate la lama arrotondata di un coltello o una spatola di metallo lungo i bordi dello stampo, quindi capovolgete la crème caramel su un piatto da portata.