Come sopravvive un vegetariano nel Regno Unito, la patria della mucca e dei burger? (Attenzione: se andate lassù e chiedete un “hamburger” difficilmente capiranno che cosa volete: si sentiranno chiedere un “burger di prosciutto”, visto che ham = prosciutto, e non sapranno che cosa darvi. Si dice semplicemente “burger”, che può essere sia di carne che vegetale).

Ebbene, si sopravvive benissimo anche per le classiche cene in compagnia, basta sperimentare un po’: in alcuni pub, che offrono tradizionalmente burger e patate in varie salse, si mangia in modo ottimo anche da vegetariani. I classici panini formato extra si trovano farciti con i famosi beanburger (letteralmente, burger di fagioli) e sono veramente deliziosi. Qui sopra potete vedere quelli che fanno in uno dei miei pub preferiti proprio vicino casa – l’Oak&Pastor di Junction Road – con il contorno di fat potatoes (“patate grasse”, per via delle dimensioni, che per un vegetariano sono meglio di quelle fritte, perché queste vengono cotte al forno e non si rischia che la frittura sia fatta con strutto o venga condivisa per friggere il pesce) ed una pinta di sidro.

PREPARARE IL BEANBURGER A CASA

In realtà, cucinarsi a casa un ottimo beanburger non è davvero difficile, e piace tanto ai bambini quanto agli adulti. Gli ingredienti possono variare (io li preparo anche quando mi avanza la zuppa toscana di legumi che contiene un po’ di grano saraceno o del miglio). Qui vi dò la ricetta classica del beanburger all’inglese, che non vi farà rimpiangere il burger di carne, e soprattutto non vi lascerà la stessa pesantezza addosso. Per del buon sidro invece… beh. Vi conviene farvi un viaggio a Londra.

Ingredienti per il beanburger:

  • 1 cucchiaio di olio di semi (di girasole o di sesamo), più altro per spennellare i burger
  • 1 cipolla, finemente tritata
  • 1 spicchio d’aglio, finemente tritato
  • 1 cucchiaino di coriandolo in polvere
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere
  • 115 g di funghi champignon, finemente tritati
  • 425 g di fagioli rossi o cannellini in scatola, sgocciolati e risciacquati
  • 2 cucchiai di prezzemolo, tritato
  • sale e pepe
  • farina (meglio se integrale), per infarinare i burger
  • panini tondi per burger
  • lattuga, una fettina di cipolla e qualche fettina sottile di pomodoro, a piacimento, per servire

Come preparare il beanburger:

Fate scaldare l’olio in una padella a fondo pesante e fatevi appassire la cipolla per 5 minuti, mescolando. Aggiungete l’aglio, il coriandolo e il cumino e fate saltare il tutto per un minuto, sempre mescolando. Unite i funghi e fate cuocere per 4-5 minuti, mescolando, finché il liquido non sarà evaporato. Trasferite il composto in una terrina.

Schiacciate i fagioli con uno schiacciapatate e uniteli ai funghi in una terrina insieme al prezzemolo. Insaporite con sale e pepe.

Dividete il composto in 4 parti, infarinatele leggermente e date a ciascuna la forma tonda e piatta dei burger. Spennellateli con un po’ d’olio e metteteli a grigliare sotto il grill del forno per 4-5 minuti per lato. Servite i burger nei panini tondi, accompagnandoli con insalata e verdure fresche a farcitura a piacimento.

Successo assicurato!