Tra la fine di luglio e poi per tutto il mese di agosto, gli orti straripano di pomodori. Se, come me, avete l’orto in casa e le vostre piantine producono pomodori in grandi quantità, potete sbizzarrirvi a mangiarne in mille modi diversi, e non solo in insalata o per farne degli squisiti sughetti freschi… I pomodori al forno sono sempre un successone, e sono ancora meglio se li unite alla pasta in modo fantasioso per farne un primo divertente e gustoso. Uno tra quelli che più mi piacciono sono i pomodori ripieni di pasta: un piatto che vi consente di utilizzare i pomodori e un po’ di avanzi di pasta, oppure di cuocerla al momento e ripassarla al forno (o, ancora meglio, in un fornetto che scalda poco… io lo tengo in terrazza) con i pomodori. Come resistere?

Un altro vantaggio di questa ricetta è che potete servirli sia caldi, come primo piatto, che freddi, come antipasto. A voi la scelta!

POMODORI RIPIENI DI PASTA

Ingredienti per 4 persone:

  • 8 pomodori di media grandezza
  • 8 foglie di basilico
  • 2 cucchiai di prezzemolo tritato
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • sale e pepe nero appena macinato
  • 8 cucchiai di ditaloni rigati o altra pasta di forma tubolare

Lavate i pomodori e asciugateli bene. Asportate da ciascuno di essi la calottina superiore e mettetela da una parte. Con un cucchiaino svuotateli dell’acqua e dei semi. Mettete la polpa in una ciotola. Ponete una foglia di basilico dentro a ciascun pomodoro.

Cuocete la pasta in una pentola di media grandezza per metà del tempo indicato sulla confezione. Scolate bene.

Unite la pasta alla polpa di pomodoro. Aggiungete il prezzemolo e 2 cucchiai d’olio. Condite con sale e pepe.

Riempite i pomodori con la pasta. Ungete un piatto da forno con l’olio restante, disponetevi con cura i pomodori e ricopriteli con le loro calottine.

Passateli in forno a 180°C per circa 40 minuti.