Le vacanze sono il momento ideale per rilassarsi e anche per prendere qualche buona abitudine.

Per ottenere l’uno e l’altro risultato, reimpara a respirare col diaframma e sforzati di farlo per almeno 15 minuti al giorno, e ogni volta che ne hai l’occasione.

I vantaggi della respirazione diaframmatica infatti sono sia fisici sia mentali (leggi qui per saperne di più) e dopo un certo allenamento diventerà naturale e automatico praticarla senza nemmeno pensarci.

Ma come si fa? Semplice basta respirare dilatando il ventre al posto del torace. Provate da sdraiati, che è la posizione dalla quale la respirazione addominale riesce più facilmente. All’inizio dovrete concentrarvi per gonfiare la pancia nella fase di inspirazione e sgonfiarla durante l’espirazione.

Dopo poco dovreste cominciare ad avvertire il movimento del diaframma, a questo punto smettete di sforzarvi di gonfiare la pancia ma  concentratevi su questo grande muscolo piatto che taglia in due il tronco separando i polmoni dagli organi addominali.

Contraendosi il diaframma si appiattisce e si abbassa allungando i polmoni, quando si rilassa, invece, risale sgonfiandoli e spingendo fuori l’aria nell’espirazione.  Cercate di raggiungere una respirazione naturale, senza forzare per ampliare il respiro, ma rendendolo fluido e piacevole e spontaneamente inizierete a respirare in modo completo, coinvolgendo anche i muscoli intercostali.

Col tempo imparerete a respirare col diaframma anche da seduti o in piedi, ma all’inizio è più facile farlo da sdraiati quindi l’estate è il momento ideale per allenarsi: stesi sul lettino mente si prende il sole, mentre ci si rilassa sul divano dopo pranzo o, perché no, la sera prima di addormentarsi. Questa respirazione ha anche il pregio di indurre un buon sonno.

Dopo qualche giorno di “allenamento” vi diventerà naturale respirare di pancia e vi scoprirete ad utilizzare respirazione toracica e diaframmatica senza nemmeno pensarci.

LEGGI ANCHE:
La meditazione per scoprire il nostro cervello
Come eliminare la pancia: ecco alcuni piccoli suggerimenti

photo credit: lorello via photopin cc