Vi siete mai chiesti perché spesso si tende a giudicare l’attività sessuale di un individuo dai suoi comportamenti quotidiani? C’è chi dice che se una persona è sempre allegra e sorride molto è perché sotto le lenzuola fa scintille e che il suo stato d’animo possa dipendere proprio dalla frequenza dei suoi rapporti sessuali (Qui troverete tutte le differenze tra uomini e donne circa il sesso occasionale).

Oltre a far bene allo spirito e al corpo (Clicca qui per scoprire come dimagrire facendo sesso), pare che il sesso sia diventata un’attività particolarmente utile allo sviluppo dell’intelligenza umana: lo rivelano una ricerca scientifica dell’Università del Maryland e i ricercatori della Konkuk University di Seoul in due diversi studi pubblicati ad aprile e novembre dello scorso anno, e di cui ne parla The Atlantic.

Gli studi, condotti su dei topi, hanno evidenziato che la loro attività sessuale migliorava le performance mentali, in particolare per quanto riguarda le funzioni cognitive, aumentando la produzione di nuovi neuroni nell’ippocampo, l’area del cervello deputata specificamente alla memoria a lungo termine e, in particolare, hanno sottolineato la sua utilità nel ridurre gli effetti negativi dello stress cronico. Tutti i benefici cognitivi osservati nelle cavie, però, restavano tali solo nel caso in cui il sesso era praticato con costanza e regolarità, scomparendo, invece, quando smettevano di praticarlo per periodi prolungati.

Ovviamente, il sesso virtuale e quello “fai da te” non contano. La pornografia e il suo uso troppo frequente, per esempio, sono risultati essere controproducenti in quanto porterebbero a cambiamenti patologici nel cervello, lo garantiscono i ricercatori dell’Università del Texas.

Insomma, il sesso fa bene: fa dimagrire, migliora l’umore, l’autostima, riduce lo stress e, secondo le ultime scoperte, ci fa anche diventare più intelligenti (Scopri cos’è il Kamafitness). Fare sesso più spesso non può che migliorare la vita.

photo credit: Dale Joseph Bolender via photopin cc