Il raffreddore è la più frequente infezione delle alte vie respiratorie. Esso è causato da virus (nella maggior parte dei casi appartenenti alla famiglia dei rinovirus) ed è il tipico malanno non solo della stagione fredda, ma anche dei periodi caratterizzati da frequenti sbalzi di temperatura. I più comuni sintomi da raffreddore sono naso chiuso, starnuti, tosse, mal di gola e talvolta qualche lineetta di febbre. Per quanto fastidioso, soprattutto quando disturba il sonno dei più piccoli, il raffreddore è quindi un malanno passeggero ed innocuo, che non richiede l’assunzione di farmaci specifici, bensì tanta pazienza, nell’attesa che faccia il suo corso per poi guarire spontaneamente nel giro di una settimana. Specialmente quando si parla della salute dei bambini, piuttosto che assumere inutili farmaci, meglio quindi concentrarsi sui rimedi naturali in grado di alleviare i sintomi e abbreviare i tempi di guarigione. Tra i metodi più efficaci segnaliamo:

Bere molto: aumentare l’apporto di liquidi contribuisce a reidratare il corpo e fluidificare il muco. In caso di raffreddore, offrite  spesso da bere ai vostri bimbi e preparate loro spremute d’arancia o una camomilla calda.

Lavaggi nasali: è possibile liberare le vie respiratorie dei più piccini praticando loro dei lavaggi nasali con soluzioni fisiologiche o acque termali. Si tratta di un’operazione un po’ fastidiosa, ma in grado di offrire grande sollievo, seppur temporaneo. In alternativa alla soluzione fisiologica, è altresì possibile preparare in casa una soluzione composta per il 90% d’acqua e un 10% di sale, il tutto bollito e poi lasciato raffreddare.

Umidificare l’ambiente: l’aria secca e calda asciuga le mucose rendendo il raffreddore ancor più fastidioso. Umidificate gli ambienti per offrire sollievo al vostro bambino, oppure lasciate scorrere l’acqua calda in bagno per qualche minuto, quindi portateci il vostro piccolo e giocate con lui fino a quando il locale non si sarà completamente riempito di vapore.

Tanto riposo: durante il sonno il nostro corpo rafforza le difese immunitarie; in caso di raffreddore è quindi importante per i bimbi riuscire a riposarsi. Per facilitare un sonno tranquillo, provate ad arrotolare un asciugamano e posizionatelo sotto al materasso, così che mantenga la testa in posizione un po’ più sollevata rispetto al solito.

Alimentazione: in caso di raffreddore, le vitamine sono degli insostituibili alleati. Via libera dunque a frutta e verdura (anche sotto forma di pappe e frullati), accompagnate da alimenti quali yogurt, miele, noci e pesce azzurro.

Miele: se il vostro piccolo ha già compiuto l’anno, un cucchiaino di miele è di grande aiuto nel calmare tosse e starnuti. Ottimi rimedi sono inoltre costituiti da una tazza di latte caldo con il miele, in grado di favorire un sonno tranquillo, e un cucchiaino ogni tanto di succo di limone addolcito con miele, dalle ottime proprietà antisettiche, battericide, antivirali ed espettoranti.