Il nostro corpo ha una capacità straordinaria di guidarci verso i cibi di cui abbiamo maggiormente bisogno, sia a livello fisico che psicologico. Sì, perché nella nostra memoria sono immagazzinate le informazioni su tutti i pasti che abbiamo fatto in passato e si correlano in modo inconscio alle sensazioni che abbiamo provato dopo aver mangiato un determinato cibo.

Mangiando in modo equilibrato e corretto, il nostro corpo si abitua a capire in modo intuitivo ciò di cui ha bisogno, guidandoci verso quei cibi che contengono i nutrienti di cui il corpo ha bisogno in quel determinato momento. E con il tempo potremo guadagnare quella sensibilità necessaria a capire quando una boccata di cibo ci fa bene o meno, ed anche se quel cibo soddisfa la vostra voglia.

LA VOGLIA DI CIBO

Tutti proviamo – spesso o meno spesso – “voglia di…” qualcosa che in quel momento ci sembra indispensabile. Quella voglia è un messaggio del nostro corpo per colmare degli squilibri nutrizionali.

Cibi troppo ricchi di sodio, ad esempio, conducono spesso ad aver voglia di cibi ricchi di potassio. Oppure, i cibi che contengono zuccheri inducono la produzione non necessaria di insulina – che si trasforma paradossalmente in un calo di zuccheri nel sangue – si tradurrà in un desiderio di carboidrati per riportare su il livello degli zuccheri nel sangue.

COME SPEZZARE QUELLA VOGLIA DI ZUCCHERI…

Diventa allora importante agire su queste voglie per capire di cosa realmente il nostro corpo ha bisogno. Per esempio, se non è proprio quel tipo di cibo di cui avete voglia ma solo del sapore, o dell’idea di un cibo, potete provare a sostituire quella cosa con delle alternative sane. Degli esempi? Potete sostituire il classico “pane, burro e marmellata” con pane integrale tostato, salsa tahini (salsa di semi di sesamo) e marmellata senza zuccheri aggiunti, una combinazione di sapori strepitosa e sana (io la uso a colazione da tempo o anche solo per uno spuntino a metà pomeriggio). Oppure, quando mangiate carboidrati, masticate meglio e più a lungo il cibo: la saliva aiuta a spezzare gli zuccheri dei carboidrati, in modo che la loro azione duri più a lungo, dandovi un maggior senso di sazietà lungo la giornata.O ancora, avete mai provato a sostituire il formaggio fresco con il tofu?

L’ultimo consiglio? La voglia di cibo incontrollata viene solitamente quando si mangia in modo ripetitivo e una varietà di cibo limitata sia nel tipo di alimenti che nello stile di cottura. Variate di più la vostra dieta e vedrete che le voglie (specialmente quelle di schifezze) vi passeranno veramente nel giro di poco!