Nel caso in cui si decidesse, per tante ragioni, di interrompere una gravidanza bisogna rivolgersi al proprio medico di famiglia, meglio se al proprio ginecologo, oppure ad un consultorio familiare della Asl più vicina a casa propria. L’aborto in questo caso non comporta alcun costo, se non dei farmaci prescritti dopo l’interruzione di gravidanza.Ssi tratta di un intervento che può essere fatto nei primi 90 giorni di gestazione, quindi entro le 12 settimane e sei giorni di gravidanza. Sarà cura del medico accertare i reali motivi alla base di questo decisione.