Per trombosi si intende l’ occlusione di un vaso sanguigno ad opera di un coagulo di sangue (detto trombo). Questo può formarsi in una vena (trombosi venosa o trombo rosso) o in un’ arteria (trombosi arteriosa), bloccando la normale circolazione e impedendo l’ arrivo di ossigeno e sostanze nutritive alla porzione di organo dipendente da quel determinato vaso, fino a causarne la necrosi.

In generale, il rischio di trombosi aumenta con l’ avanzare dell’ età, il sovrappeso, la gravidanza e nei fumatori. Altri fattori di rischio sono costituiti da uno stile di vita sedentario; una dieta particolarmente ricca di colesterolo e grassi saturi; stress; diabete mellito; anemia; situazioni che determinano una immobilità prolungata (come in caso di ricoveri ospedalieri, paralisi o ingessature); rallentamento del flusso sanguigno, causato ad esempio dalla permanenza a letto, da pronunciata mancanza di liquidi o malattie venose (come l’ insufficienza venosa cronica); fratture agli arti inferiori; danni della parete vasale, derivanti ad esempio da un intervento chirurgico, lesioni o infiammazioni, ma anche da alterazioni delle vene delle gambe, come nel caso delle vene varicose. Fattori fortemente predisponenti sono ancora un’ aumentata tendenza alla coagulazione, sia legata all’ assunzione di medicinali che ad altri fattori; interventi chirurgici (soprattutto ortopedici); alcuni tipi di tumori maligni; leucemia acuta; insufficienza cardiaca; protesi delle valvole cardiache; ustioni; politraumi e precedenti eventi trombotici.

Sono inoltre maggiormente esposte a rischio trombosi le persone provenienti da famiglie dove uno o più consanguinei hanno subito un evento trombotico, specie se in un età precoce (ovvero prima dei 65 anni), e coloro i quali hanno un assetto predisponente, ossia un sangue che coagula più del normale. Per quanto riguarda le donne, sono infine da considerare importanti fattori di rischio l’ assunzione della pillola anticoncezionale e la gravidanza, in particolar modo durante il secondo trimestre e il puerperio.