Il purè di patate è un contorno gustoso e versatile: si può accompagnare ad arrosti, cotolette e scaloppine, ma anche a secondi di pesce, funghi trifolati e melanzane. Si tratta infatti di un classico della tradizione italiana, ma è anche molto diffuso all’estero. E’ inoltre un piatto che mette d’accordo mamme e bambini, in quanto facilissimo da preparare e dal gusto delicato.

La ricetta originale del purè di patate prevede tuttavia l’utilizzo di latte e derivati, precludendo così il suo consumo a chi soffre di intolleranza al lattosio o a chi segue un regime alimentare di tipo vegano. In tutti questi casi, è possibile realizzarne una versione più leggera, ma sempre gustosa, utilizzando olio d’oliva e brodo vegetale al posto di latte e burro. Di seguito la ricetta per preparare uno squisito purè di patate senza latte.

INGREDIENTI

  • 1 kg di patate
  • 250 ml di brodo vegetale
  • olio extravergine di oliva
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • noce moscata, timo, curry e erba cipollina (a scelta)

PREPARAZIONE: Preparare il brodo di verdure inserendo in una pentola capiente una carota, una patata, un gambo di sedano e mezza cipolla (il tutto ben lavato e sbucciato); coprire con abbondante acqua e portare a bollore. Aggiungere il sale e lasciar cuocere per una trentina di minuti. A parte, lessare le patate (senza privarle della buccia). Quando saranno tenere, toglierle dal fuoco, pelarle e schiacciarle con una forchetta (o con l’apposito schiacciapatate). Versare il composto in una padella antiaderente con un filo di olio d’oliva e un mestolo di brodo. Amalgamare il tutto facendo cuocere a fuoco lento. Continuare a mescolare energicamente fino a quando il composto non apparirà liscio e cremoso (è possibile aggiungere brodo fino al raggiungimento della giusta consistenza). Aggiungere una grattugiata di noce moscata o altre spezie, aggiustare di sale e pepe e mescolare bene. Prima di servire, guarnire a piacere con un trito di erba cipollina o prezzemolo (si prestano molto bene anche finocchietto selvatico e aneto).