Il purè di patate è un contorno gustoso e versatile: un vero classico della cucina italiana, ma altrettanto diffuso e apprezzato anche all’ estero. Si tratta infatti di un piatto gustoso, semplicissimo da preparare e ottimo per accompagnare secondi a base di carne, pesce o verdure, come arrosti, cotolette, scaloppine, funghi trifolati o melanzane. Scopriamo dunque la ricetta per preparare un purè di patate classico in poche, semplici mosse.

INGREDIENTI (per 4 persone)

  • 1 kg di patate
  • 2 ½ dl di latte intero
  • 50 g di burro
  • noce moscata
  • sale q.b.
  • parmigiano (facoltativo)

PREPARAZIONE

Iniziate lavando le patate sotto acqua fredda corrente, avendo cura di strofinare la buccia con una spazzolina, così da eliminare tutti gli eventuali residui di terra. Trasferite quindi le patate in una pentola e copritele con abbondante acqua fredda. Portate a ebollizione, unite una presa di sale grosso e cuocetele per 40 minuti circa. Ricordate che i tempi di cottura variano in funzione della dimensione delle patate stesse, quindi verificatene la cottura forando la polpa con la forchetta, o uno stecchino di legno, che deve penetrare facilmente. Scolate infine le patate e sbucciatele mentre sono ancora calde. Schiacciatele subito aiutandovi con l’ apposito schiacciapatate (in alternativa utilizzate la forchetta) e fate cadere la purea direttamente in una casseruola. Aggiungete poco alla volta il latte intiepidito, mescolando contemporaneamente con una frusta, in modo da evitare la formazione di grumi. Cuocete infine il purè a fiamma bassa per 3/4 minuti, fino a che il latte sarà completamente assorbito e il composto risulterà soffice e omogeneo; aggiungete quindi il burro tagliato a dadini, una presa di sale e un pizzico di noce moscata. Mescolate per amalgamare bene tutti gli ingredienti e aggiungete, se lo desiderate, una grattugiata di parmigiano. Servite il purè di patate ancora caldo.