Per i perfezionisti della bellezza della propria pelle i punti neri  rappresentano un vero e proprio incubo. Questi non sono altro che cellule morte e sebo  che vanno a rintanarsi nei pori della pelle e assumono il loro antiestetico colore per via degli agenti atmosferici esterni.

I punti neri non sempre vengono causati da una tipologia di pelle acneica, ma anche per via di pelle grassa e, soprattutto, per certi cosmetici che vengono usati. In genere tendono a formarsi un po’ su tutta la superficie del viso ma in genere si concentrano maggiormente sul naso, il mento e il contorno labbra.

Cosa fare, quindi, per cercare di contrastare questo fastidioso inestetismo? Ovviamente l’aiuto non può che arrivare dai rimedi naturali.

Punti neri: i rimedi naturali

Uno tra i primi rimedi naturali è la pulizia: se non si deterge quotidianamente la pelle del viso, struccandosi ogni sera e lavandosi accuratamente la faccia ogni mattina, è inevitabile che andranno a sorgere degli inestetismi che non sono solo punti neri ma anche gli altrettanto odiati foruncoli.

In questo caso, ogni qualvolta ci si va a struccare o comunque a pulire la propria pelle con un latte detergente o un detergente liquidi, si può optare per una forza pulente maggiore data dalle spazzole per il viso. Queste, in vendita in molte profumerie e negozi di elettronica, sono disponibile sia nella versione manuale sia elettrica, e permetteranno di mantenere sempre pulita la pelle quando non si vuole ricorrere agli scrub.

Punti neri: l’aiuto degli scrub

E proprio questo è uno dei rimedi naturali più efficaci, ovviamente se realizzato con ingredienti casalinghi. Specie per chi ha la pelle grassa viene consigliato di fare uno scrub esfoliante utilizzando dello zucchero di canna, limone e miele oppure unendo farina di mais e miele. Per un’esfoliazione più delicata, invece, si può sostituire la farina di mais con quella di riso o di cocco. A piacere si può decidere di aggiungere qualche goccia di olio di jojoba.

Anche il bicarbonato può essere un rimedio efficace per contrastare i punti neri. Questo può essere aggiunto a dell’acqua calda – una volta a settimana – quando si fanno i suffumigi, ma può essere ancor più efficace se utilizzato come scrub. Da fare massimo una volta a settimana – se si ha bisogno di più di un’esfoliazione a settimana si può alternare con uno scrub con lo zucchero – per realizzarlo basteranno due cucchiai di bicarbonato e un cucchiaino di acqua, da mescolare fino ad ottenere la cremina che poi andrà ad esfoliare il viso. Per un’azione maggiore contro i punti neri e dall’azione astringente e purificante si può aggiungere ai due cucchiai di bicarbonato mezzo cucchiaino di succo di limone.

Un altro rimedio naturale per contrastare i punti neri arriva dall’unione del miele – con proprietà antibatteriche – e della cannella – con proprietà stimolanti per la circolazione sanguigna -. Per realizzare lo scrub servirà un cucchiaino di entrambi gli ingredienti e, una volta mescolati insieme in una ciotola, procedere con l’esfoliazione.

Punti neri: contrastarli con le maschere

Un altro rimedio naturale per contrastare i punti neri è la maschera all’argilla verde o bianca, specie per le pelli più delicate. Questa è disponibile in polvere o, ancora più comodo, già in pasta. Nel primo caso basterà mischiare due cucchiai dell’argilla scelta con dell’acqua o con dell’infuso di camomilla ottenuto mettendo in infusione una bustina del fiore in acqua calda aggiungendo anche, a piacere, qualche goccia di succo di limone o dell’olio essenziale di rosmarino e/o lavanda. Una volta mescolato il tutto, stenderlo sul viso e lasciarlo in posa per almeno 10 minuti.

Punti neri: i consigli

Perché l’azione depurativa – sia per gli scrub sia per le maschere – risulti ancora più efficace, prima di stendere la maschera si possono fare dei suffumigi per dilatare i pori: dopo aver fatto bollire dell’acqua, versarla in una ciotola e, a piacere, mettere qualche fetta di limone e/o rosmarino e rimanere in posa, con un telo in testa, dai cinque ai dieci minuti. Una volta alla settimana si può decidere di unire i due rimedi per una pulizia profonda.

Un altro rimedio altrettanto efficace risiede nell’alimentazione. Per aiutare a contrastare l’insorgenza di qualsiasi imperfezione, infatti, potrebbe essere utile una dieta sana e bilanciata, favorendo il consumo di frutta e verdura fresca di stagione. Da evitare il consumo di alcol e, soprattutto, del fumo, in quanto queste due abitudini sono tra le cause dell’insorgenza dell’inestetismo.

Da cercare di evitare anche detergenti e creme troppo aggressive che non farebbero altro che andare a peggiorare la situazione. Per questo motivo sarebbe meglio optare per dei prodotti con ingredienti naturali e biologici, privi di agenti nocivi come petrolati e paraffine.