Gli oli essenziali sono sostanze oleose profumate che si estraggono da parti di piante. Non sono da confondere con le “essenze” o gli “aromi” e sono da usare con parsimonia per due motivi:

  1. Quelli davvero naturali costano molto perché devono essere estratti a corrente di vapore o con procedimenti meccanici, senza uso di solventi. Inoltre, devono essere puri e non tagliati con profumazioni sintetiche.
  2. Proprio perché efficaci, possono avere controindicazioni o portare a sensibilizzazioni.

NON SOLO PER PROFUMARE

Gli oli essenziali non servono solo per profumare: essendo particolarmente concentrati, assolvono anche ad altre funzioni. Particolarmente utili sono gli antibatterici e i funghicidi, come limone, timo, eucalipto, lavanda, tea tree.

ATTENZIONE A…

Se si miscelano con sostanze acide, come aceto o acido citrico, perdono facilmente le loro proprietà, salvo mantenere la loro profumazione.

Gli oli essenziali possono essere usati per una quantità di usi per la pulizia della casa: dalla purificazione dell’aria quando vengono bruciati negli infusori a base d’acqua, che per aromatizzare i saponi e i detersivi auto-prodotti, piuttosto che l’acqua per il bagno e creare un effetto rilassante con i loro aromi.