La psoriasi può interessare anche la testa e il cuoio capelluto e tende, per questo, ad essere confusa con la dermatite seborroica, per via delle caratteristiche che le due patologie hanno in comune, quindi irritazione cutanea e desquamazione della cute. In questi casi il prurito persistente al cuoio capelluto è il primo sintomo di queste malattie, che si manifestano in maniera più acuta d’inverno, dal momento che il freddo dell’inverno aggredisce la pelle, mentre i raggi del sole dell’estate aiutano la pelle nella trasformazione metabolica della vitamina D.