Come tutti gli anni, con l’arrivo dell’estate e del caldo, il Ministero della Salute ricorda quali sono le regole basilari per proteggersi dall’afa e per prevenire eventuali situazioni spiacevoli sulla salute. Quest’anno il caldo si è fatto attendere parecchio, soprattutto su alcune zone d’Italia ma alla fine è arrivato e negli ultimi giorni le temperature si sono alzate di non poco.

Visto che il caldo è ormai arrivato e che le temperature sono destinate ad alzarsi sempre di più, proteggersi dall’afa è diventato ormai necessario. Le regole da tenere bene a mente sono sempre le medesime però è bene ricordarle e in questo caso il Ministero della Salute viene in nostro soccorso.

Come proteggersi dall’afa: i consigli del Ministero della Salute

  • La prima regola è che bisogna fare un uso intelligente del condizionatore. Oltre ad aver effettuato la regolare manutenzione, questo dispositivo va usato soprattutto nelle giornate e nei momenti più caldi, facendo in modo che lo sbalzo termico tra dentro e fuori casa non sia particolarmente eccessivo. Condizionatore sì insomma, ma con intelligenza.
  • Ricordarsi di bere di frequente, per regolare la temperatura corporea, evitare la disidratazione e recuperare i liquidi persi attraverso la sudorazione più abbondante.
  • Osservare un regime dietetico leggero, preferendo alimenti come frutta e verdure fresche, ricchi di sali minerali e vitamine. Evitare alimenti che richiedono una digestione lunga e laboriosa. Evitare anche cibi troppo caldi.
  • Conservare i farmaci con cura. Le alte temperature e l’umidità sono deleterie per la conservazione dei medicinali. La temperatura in casa non dovrebbe essere mai superiore ai 25/30 gradi centigradi.
  • Prestare particolare attenzione agli anziani e a coloro che vivono da soli. Queste persone devono idratarsi spesso, devo eventualmente prendere farmaci e non dovrebbero uscire nelle ore più calde della giornata (raccomandazione che vale per chiunque ma in particolar modo per bambini e anziani).