Caldo, afa, e disturbi femminili… l’incubo di ogni donna. Solitamente in estate i sintomi di questi disturbi si acutizzano e i fastidi diventano meno sopportabili a causa della calura che opprime ancor di più. Le erbe ci offrono dei validi rimedi per questi disturbi, sono facili da assumere e agiscono in fretta. Se non le conoscete, ecco qua un piccolo prontuario di riferimento con le eventuali controindicazioni o precauzioni da prendere. Per il resto, chiedete consiglio al vostro erborista: saprà consigliarvi le erbe più indicate al vostro caso.

CRAMPI MESTRUALI

Precauzioni: Cimicifuga, fieno greco, finocchio e trifoglio violetto svolgono un’azione estrogenica. Le donne alle quali sia stato sconsigliato l’uso della pillola o della terapia sostitutiva ormonale devono consultare il medico prima di usare queste erbe.

DOLENZA MAMMARIA

  • Enotera

Precauzioni: nessuna.

DOLORE

  • Caffé
  • Passiflora
  • Peperoncino rosso
  • Salice bianco
  • Ulmaria
  • Verbena
  • Viburno

Precauzioni: Il caffé contiene caffeina e può quindi causare tremore, irritabilità, insonnia e dipendenza. L’Ulmaria e il salice bianco contengono costituentianaloghi all’aspirina. Chi è ipersensibile a questa sostanza deve consultare il medico prima dell’impiego. La verbena può diminuire la frequenza del battito cardiaco e restringere le vie bronchiali. In presenza di ipertensione arteriosa, cardiopatie, diabete o asma, consultate il medico prima dell’impiego.

INFEZIONI DA LIEVITI (CANDIDOSI VAGINALE)

  • Aglio
  • Camomilla
  • Cannella
  • Crespino
  • Echinacea
  • Tarassaco
  • Tea Tree

Precauzioni: L’uso prolungato di tarassaco può esaurire le riserve di potassio. Anche un solo cucchiaino di olio essenziale di tea tree può avere effetti tossici: non ingerite l’olio e tenetelo fuori dalla portata dei bambini.

DISTURBI DELLA MENOPAUSA

  • Cimicifuga
  • Finocchio
  • Fieno greco
  • Liquirizia
  • Trifoglio violetto
  • Soia

Precauzioni: L’impiego prolungato di dosi elevate di liquirizia può causare ritenzione idrica, ipertensione arteriosa e squilibri ormonali (pseudoaldosteronismo). Tutte le altre erbe hanno azione estrogenica. Le donne alle quali sia stato sconsigliato l’uso della pillola o della terapia sostitutiva ormonale devono consultare il medico prima di usare queste erbe.

MENORRAGIA (FLUSSO MESTRUALE ABBONDANTE)

  • Agnocasto
  • Borsa da pastore

Precauzioni: La borsa da pastore può causare forti contrazioni uterine.

RITARDI MESTRUALI

  • Agnocasto
  • Borsa da pastore
  • Cardiaca
  • Fieno greco
  • Prezzemolo
  • Pulegio
  • Rabarbaro
  • Sedano

Precauzioni: La borsa da pastore può causare forti contrazioni uterine. Il fieno greco svolge una certa azione estrogenica: le donne alle quali sia stato sconsigliato l’uso della pillola o della terapia sostitutiva ormonale devono consultare il medico prima di usare questa erba. In dosi elevate, il rabarbaro ha effetti lassativi e può causare disagio addominale. L’uso prolungato di sedano o prezzemolo può esaurire le riserve di potassio.

SINDROME PREMESTRUALE

  • Agnocasto
  • Bucco
  • Cimicifuga
  • Enotera
  • Equiseto
  • Ginepro
  • Ortica
  • Prezzemolo
  • Salsapariglia
  • Sedano
  • Tarassaco
  • Uva ursina

Precauzioni: La cimicifuga svolge una certa azione estrogenica: le donne alle quali sia stato sconsigliato l’uso della pillola o della terapia sostitutiva ormonale devono consultare il medico prima di usare questa erba. Bucco, equiseto, ginepro, ortica, prezzemolo, salsapariglia, sedano, tarassaco e uva ursina sono diuretici e possono esaurire le riserve di potassio.

Per gli usi specifici di queste singole erbe, consultate il vostro erborista di fiducia. Saprà darvi posologia e modi di somministrazione.