Un alimento trasformato può contenere solo gli ingredienti di origine non agricola di seguito elencati e alla condizione che le informazioni del produttore/venditore consentano all’operatore la verifica dei requisiti specificati.

Preparazioni a base di microrganismi ed enzimi
Sono ammesse le preparazioni normalmente utilizzate nella trasformazione degli alimenti, tuttavia se utilizzate come ingredienti sono ammesse alla condizione che la scheda tecnica del produttore/venditore consenta all’operatore la verifica dell’assenza nella preparazione a base di microrganismi ed enzimi di:

  1. additivi non ammessi dall’allegato VIII sez. A del Reg. CE n. 889/08;
  2. enzimi considerati additivi dalla legislazione alimentare, non ammessi dall’allegato VIII sez. A del Reg. CE n. 889/08;
  3. ingredienti di origine agricola che esistano biologici nel prodotto in cui sono incorporati o che non sono ammessi dall’allegato IX del Reg. CE n. 889/08.

Sostanze aromatizzanti naturali e preparazioni aromatiche naturali
Sono ammesse solo le sostanze aromatizzanti naturali e le preparazioni aromatiche naturali alla condizione che la scheda tecnica del produttore/venditore consenta all’operatore la verifica della conformità alla direttiva 88/388/CEE art. 1, par. 2, lettera b), punto i) e/o all’art. 1, par. 2, lettera c), ed etichettati in base all’art. 9, par. 1, lettera d), e/o all’art. 9, par. 2. Gli aromi di affumicatura e gli aromi di sintesi non sono ammessi.

Acqua potabile e sale
Sono ammessi acqua potabile ai sensi della normativa vigente e sale (con cloruro di sodio o di potassio come componente di base) usualmente utilizzati nella fabbricazione degli alimenti.
Se l’acqua non proviene dalla rete di acqua potabile, la potabilità deve essere provata dall’operatore mediante analisi periodiche dei parametri chimici, fisici e microbiologici.

Sostanze minerali (anche oligoelementi), vitamine, aminoacidi e altri micronutrienti
Sono autorizzati unicamente se il loro impiego è previsto per legge negli alimenti in cui vengono incorporati. La produzione e il confezionamento di prodotti destinati a una alimentazione particolare deve essere effettuata in stabilimenti autorizzati dall’Autorità competente in base alla normativa vigente.

Coloranti utilizzati per la stampigliatura delle carni e dei gusci d’uovo
Sono autorizzati i coloranti conformi all’art. 2, par. 8 e 9 della direttiva 94/36/CE.

Additivi alimentari
Sono ammessi nel rispetto delle condizioni specifiche di impiego solo gli additivi, compreso gli eccipienti, previsti dall’allegato VIII sez. A del Reg. CE n. 889/08.