LA ZONA DI PRODUZIONE
La zona di produzione del Pomodoro di Pachino comprende il territorio dei comuni di Pachino, Portopalo di Capo Passero, Noto in provincia di Siracusa e Ispica in provincia di Ragusa, in Sicilia.

LE CARATTERISTICHE
L’indicazione Pomodoro di Pachino si riferisce ai pomodori allo stato fresco ottenuti dalla specie botanica “Lycopersicum esculentum Mill”, che si trovano in commercio nelle seguenti tipologie: Tondo liscio, Costoluto, Cherry o Ciliegino. I frutti presentano un aspetto fresco, sano, pulito, privo di odori o sapori estranei. Il tipo Tondo Liscio si distingue per il colore rosso uniforme intenso, la forma rotonda, la polpa da soda a ben soda a seconda della categoria commerciale. Il tipo Costoluto si distingue per il colore verde scuro, polpa da soda a ben soda a seconda della categoria commerciale. Il tipo Cherry o Ciliegino si distingue per il colore rosso uniforme intenso, forma regolare a lisca di pesce, polpa da soda a ben soda. Grado brix: tra 4,5 e 6,0 a seconda della tipologia.

COME SI DISTINGUE
Il Pomodoro di Pachino è commercializzato in cassette di peso massimo di 15 kg. Il contenuto di ciascuna cassetta è omogeneo e contiene pomodori della stessa varietà, tipologia di frutto, categoria e calibro; in particolare i frutti sono omogenei per quanto riguarda la maturità e la colorazione. Le cassette sono identificate con la seguente dicitura: Pomodoro di Pachino IGP, anche per esteso e, nel caso che il contenuto non sia visibile dall’esterno, seguita obbligatoriamente dalla tipologia cherry o ciliegino, il logo della denominazione e infine il simbolo comunitario.

DOVE SI ACQUISTA
Il prodotto è distribuito su tutto il territorio nazionale tramite la distribuzione organizzata.