LA ZONA DI PRODUZIONE
La zona di produzione della Pera dell’Emilia Romagna comprende il territorio di alcuni comuni delle province di Reggio Emilia, Modena, Ferrara, Bologna e Ravenna.

LE CARATTERISTICHE
Il prodotto è commercializzato nelle seguenti varietà: Abate Fetel, Conference, Decana del Comizio, Kaiser, William, Max Red Bartlett, Cascade e Passa Crassana. Al consumo presenta differenti caratteristiche in relazione alla varietà: la Abate Fetel è di colore verde chiaro-giallastro, forma piuttosto allungata e sapore dolce; la Conference è di colore verde giallastro, forma piriforme spesso simmetrica e sapore dolce; la Decana del Comizio è di colore verde-chiaro giallastro con sfumature color rosa, forma turbinata e sapore dolce aromatico; la Kaiser è di colore ruggine, forma piriforme larga in basso, sapore dolce e succoso; le William e Max Red Bartlett presentano un colore giallo con sfumature dal rosato al rosso vivo, forma piriforme corta e sapore dolce aromatico; la varietà Cascade è di colore rosso, forma irregolare e sapore dolce; la varietà Passa Crassana ha colore che varia dal verde al giallo al ruggine e sapore dolce. Grado brix: da 11 per le varietà William e Max Red Bartlett a 13 per la varietà Abate Fetel.

COME SI DISTINGUE
La Pera dell’Emilia Romagna è commercializzata in vassoi da 4-6 frutti, cestini da 1 kg o in plateaux di cartone, legno o plastica. Su ogni confezione sono presenti le indicazioni Pera dell’Emilia Romagna – IGP, la varietà, il logo della denominazione e il simbolo comunitario. Per l’identificazione in plateaux dei prodotti IGP viene utilizzata la bollinatura sui singoli frutti con una percentuale di unità bollinate pari ad almeno il 70% del totale dei frutti presenti nella confezione.

DOVE SI ACQUISTA
Il prodotto è distribuito su tutto il territorio nazionale attraverso la vendita al dettaglio e la distribuzione organizzata.

Denominazione registrata il 20 gennaio 1998.