LA ZONA DI PRODUZIONE
L’area di produzione comprende l’intero territorio della Sardegna e del Lazio e la provincia di Grosseto, in Toscana.

LE CARATTERISTICHE
Il Pecorino Romano è un formaggio a pasta dura prodotto esclusivamente con latte intero di pecora. Presenta una forma cilindrica con facce piane, con diametro compreso tra 25 e 35 cm; il peso è compreso tra i 20 a 35 kg; la crosta è sottile di colore avorio chiaro o paglierino naturale, a volte coperta con appositi protettivi per alimenti di colore neutro o nero; la pasta è compatta o leggermente occhiata, di colore variabile dal bianco al paglierino più o meno intenso in rapporto alle condizioni tecniche di produzione; il sapore è aromatico, lievemente piccante e sapido nel formaggio da tavola, piccante intenso, gradevole caratteristico nel formaggio da grattugia. Può essere immesso in commercio con una stagionatura minima di 5 mesi, come formaggio da tavola, e 8 mesi nella tipologia da grattugia. Grasso sulla sostanza secca: min. 36%.

COME SI DISTINGUE
Il prodotto è commercializzato in forme intere, a tranci e preconfezionato. Lungo la faccia laterale (o scalzo) della forma deve essere impressa, mediante apposita matrice di resina alimentare, l’indicazione Pecorino Romano seguita dal logo della denominazione, che rappresenta la testa stilizzata di una pecora. Tali indicazioni sono riportate sull’imballaggio del prodotto se preconfezionato.

DOVE SI ACQUISTA
Il prodotto è commercializzato nella zona di produzione attraverso la vendita al dettaglio e su tutto il territorio nazionale, attraverso la distribuzione organizzata. Gran parte del prodotto è destinato all’estero.

Denominazione registrata il 12 giugno 1996.