LA ZONA DI PRODUZIONE
La produzione del Pane Casareccio di Genzano avviene esclusivamente nel comune di Genzano, in provincia di Roma nel Lazio.

LE CARATTERISTICHE
Il Pane Casareccio di Genzano è un prodotto di panetteria realizzato con farina di grano tenero di tipo “0” e “00”, acqua, sale alimentare, lievito naturale, senza aggiunta di prodotti chimici o biologici. Il processo di produzione prevede innanzitutto la preparazione del lievito naturale che è rinfrescato giornalmente mediante acqua e farina in misura proporzionale alla quantità di impasto. La fase di impasto dura all’incirca 20 minuti, ma può variare in funzione della sua quantità. A questo punto il pane, in forma di pagnotte o filoni del peso variabile da 0,5 a 2,5 Kg, viene collocato in casse di legno e ricoperto da teli di canapa spolverati di cruschello o tritello. Segue una seconda fase di crescita di circa 40 minuti in ambienti caldi durante la quale il pane completa il suo assestamento. La cottura avviene in forni caldi, riscaldati a legna o con riscaldamento indiretto e a temperature di circa 300 gradi che consentono al pane di formare una crosta croccante spessa almeno 3 mm. La crosta protegge la mollica all’interno e la conserva spugnosa e tenera con fori non troppo grandi e irregolari. Il prodotto si presenta con la forma di pagnotta con “baciature” ai fianchi o filone rotondo o lungo del peso compreso tra 0,5 e 2,5 Kg e spessore della crosta non inferiore a 3 mm, colore all’interno bianco avo- rio, profumo di cereale genuino che ricorda il profumo di granaio, sapore sapido. Il profumo e la fragranza del pane sono da attribuire all’uso del lievito acido e alla qualità dei cereali impiegati. L’impiego del lievito naturale, inoltre, permette di conservare il prodotto per diversi giorni.

COME SI DISTINGUE
Il prodotto può essere riconosciuto per la presenza dell’indicazione Pane Casareccio di Genzano seguito dalla menzione Indicazione Geografica Protetta (IGP) e dal simbolo comunitario.

DOVE SI ACQUISTA
Il prodotto è reperibile nella provincia di Roma attraverso la vendita diretta e in alcuni casi anche attraverso la vendita al dettaglio.

Denominazione registrata il 24 novembre 1997.

//