LA ZONA DI PRODUZIONE
La zona di produzione dell’Olio extravergine d’oliva DOP Garda insiste nelle province di Brescia interessando il territorio di ventisette comuni, Mantova interessando il territorio di sei comuni, Verona interessando il territorio di diciannove comuni e Trento interessando il territorio di undici comuni. Sono previste le seguenti sottozone: “Bresciano”, “Orientale” e “Trentino”.

LE CARATTERISTICHE
L’Olio extravergine d’oliva DOP Garda prodotto nella sottozona “Bresciano” presenta un colore dal verde al giallo, un odore di fruttato medio o leggero ed un sapore fruttato con leggera sensazione di amaro e piccante. Per la sottozona “Orientale” il colore è verde da intenso a marcato con modeste variazioni della componente del giallo, l’odore è fruttato leggero ed il sapore è fruttato con sensazione di mandorla dolce.

Per la sottozona “Trentino” il colore è verde con riflessi dorati, l’odore è fruttato leggero con sensazione erbacea, il sapore è sapido delicatamente fruttato. Le caratteristiche chimiche sono: acidità non superiore a 0,5%; numero di perossidi non superiore a 14meqO2/kg, mentre per la sottozona “Bresciano” è non superiore a 12 meqO2/kg; acido oleico non inferiore a 74%. Punteggio al panel test non inferiore a 7.

Le principali varietà utilizzate, da sole o congiuntamente, per la menzione “Bresciano” sono la «Casaliva», la «Frantoio», la «Leccino» presenti per almeno il 55%; per la menzione “Orientale” sono la «Casaliva» presente per almeno il 50%, la «Lezzo», la «Favarol», la «Rossanel», la «Razza», la «Fort», la «Morcai», la «Trepp», la «Pendolino», presenti, da sole o congiuntamente, in misura non supe- riore al 50%; per la menzione “Trentino” sono la «Casaliva», la «Frantoio», la «Lec- cino», la «Pendolino» presenti, da sole o congiuntamente, per almeno l’80%.

COME SI DISTINGUE

L’Olio extravergine d’oliva DOP Garda si riconosce per la presenza in etichetta dell’indicazione Garda seguita dalla menzione Denominazione di Origine Protetta (DOP), del riferimento alla sottozona, del simbolo comunitario e dell’annata di produzione delle olive da cui l’olio è ottenuto. È presente, inoltre, un bollino che riporta l’indicazione “Olio DOP Garda” con una numerazione progressiva identificativa delle singole confezioni.

DOVE SI ACQUISTA

Il prodotto è reperibile principalmente nella zona di produzione, attraverso la vendita diretta e al dettaglio. È presente in parte anche nella distribuzione organizzata e nella ristorazione.

Denominazione registrata il 24 novembre 1997