LA ZONA DI PRODUZIONE
Il territorio di produzione della Nocciola del Piemonte o Nocciola Piemonte IGP comprende i comuni più vocati alla coltivazione di nocciole e localizzati nelle province di Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Torino e Vercelli, in Piemonte.

LE CARATTERISTICHE
Il prodotto rappresenta il frutto della cultivar di nocciolo “Tonda Gentile delle Langhe”.  La Nocciola del Piemonte è commercializzata come prodotto in guscio, sgusciato o semilavorato. All’atto dell’immissione al consumo si caratterizza per una forma tonda, dimensioni non molto uniformi con calibri prevalenti da 17 a 21 mm; il guscio è di medio spessore e di colore nocciola mediamente intenso, di scarsa lucentezza, con peluria (tomento) diffusa all’apice e striature numerose ma poco evidenti; il seme è di forma sferica talvolta ovale e di colore più scuro del guscio; è ricoperto da fibre, con superficie corrugata e solcature più o meno evidenti; la polpa è compatta e croccante con sapore ed aroma finissimo e persistente.

COME SI DISTINGUE
Le confezioni riportano il nome del prodotto, l’indicazione Nocciola del Piemonte o Nocciola Piemonte – IGP, seguita dall’annata di raccolta nonché il logo della deno- minazione e il simbolo comunitario. I prodotti ottenuti o lavorati con Nocciola del Piemonte o Nocciola Piemonte riportano in etichetta la denominazione preceduta da “prodotto ottenuto con…”.

DOVE SI ACQUISTA
Il prodotto è reperibile principalmente in Piemonte, tramite la vendita diretta o al dettaglio. Come ingrediente è presente in prodotti dolciari distribuiti su tutto il territorio nazionale.

Denominazione registrata il 12 giugno 1996.