LA ZONA DI PRODUZIONE
La zona di produzione del Limone Costa d’Amalfi comprende, in tutto in parte, il territorio dei comuni di Atrani, Amalfi, Cetara, Conca dei Marini, Furore, Maiori, Minori, Positano, Praiano, Ravello Scala, Tramonti, Vietri sul Mare, appartenenti alla provincia di Salerno, in Campania.

LE CARATTERISTICHE
L’Indicazione Geografica Protetta Limone Costa d’Amalfi indica i limoni riferibili alla cultivar Sfusato. Il prodotto presenta le seguenti caratteristiche: forma del frutto ellittico-allungata; dimensioni medio-grosse e con peso non inferiore a 100 g; buccia di spessore medio e di colore giallo citrino; polpa di colore giallo paglierino, abbondante, con resa superiore al 25% ed acidità non inferiore a 3,5 g/100 ml.

COME SI DISTINGUE
Il Limone Costa d’Amalfi è commercializzato in contenitori di peso compreso tra 0,5 e 15 kg e opportunamente sigillati, in modo che il contenuto non possa essere estratto senza la rottura del sigillo. Su ogni confezione sono riportate le indicazioni Limone Costa d’Amalfi - Indicazione Geografica Protetta (IGP), il logo della denominazione raffigurante un limone con sullo sfondo la stilizzazione della costiera amalfitana, il simbolo comunitario, nonché la ragione sociale del confezionatore o del produttore e la quantità di prodotto effettivamente contenuta nella confezione.

DOVE SI ACQUISTA
Il prodotto è distribuito principalmente in Campania, attraverso la vendita diretta e/o al dettaglio e, nel territorio nazionale, tramite la distribuzione organizzata.

Denominazione registrata il 4 luglio 2001.