LA ZONA DI PRODUZIONE
La zona di produzione dell’oliva La Bella della Daunia comprende alcuni comuni della provincia di Foggia, in Puglia.

LE CARATTERISTICHE
La denominazione La Bella della Daunia si riferisce alle olive da mensa di colore verde o nero ottenute dalla varietà di olivo “La Bella di Cerignola”. Le olive hanno forma allungata, somigliante ad una susina, con base ristretta ed apice acuto e sottile; il colore esterno è verde paglierino uniforme per il tipo verde, e nero intenso in tutto lo spessore della polpa per il tipo nero; la pellicola esterna è sottile; il sapore è delicato, la polpa consistente, quasi croccante nella varietà verde. Il peso medio del frutto è di circa 11 g, la resa in polpa superiore all’80%; il contenuto in grassi è massimo il 15% per il tipo verde, e massimo il 18% per il tipo nero.

COME SI DISTINGUE
Il prodotto è messo in vendita in contenitori di vetro, di peso pari a massimo 5 kg. È ammesso l’utilizzo di confezioni in termoplastica, in latta e in plastica. Il prodotto presenta in etichetta l’indicazione La Bella della Daunia DOP, seguita dal logo della denominazione ispirato ad un’antica figura pittorica vascolare che rappresenta una danzatrice che stringe nella mano sinistra un ramo di ulivo. Oltre al logo, le confezioni devono riportare il simbolo comunitario della DOP.

DOVE SI ACQUISTA
Il prodotto è reperibile principalmente nella zona di produzione e in Puglia attraverso la vendita diretta e/o al dettaglio. Una parte del prodotto viene commercializzata anche sul territorio nazionale attraverso la distribuzione organizzata.

Denominazione registrata il 7 settembre 2000.