LA ZONA DI PRODUZIONE
L’area di produzione dell’insalata di Lusia comprende il territorio dei comuni di Rovigo Lusia, Badia Polesine, Lendinara, Costa di Rovigo, Fratta Polesine, Villanova del Ghebbo ricadenti nella provincia di Rovigo e di Barbona, Vescovana e Sant’Urbano nella provincia di Padova, in Veneto.

LE CARATTERISTICHE
L’Indicazione Geografica Protetta Insalata di Lusia è riservata esclusivamente all’insalata “Lactuca Sativa”, nelle due varietà Cappuccia e Gentile. Il prodotto si caratterizza per il fusto corto, massimo 6 cm, molto carnoso su cui si inseriscono le foglie; al palato è fresco e croccante. Il cespo leggero e morbido, grazie all’assenza di fibrosità, è turgido anche dopo 10-12 ore dalla raccolta, con assenza di fenomeni di lignificazione; le foglie sono croccanti, fresche e turgide; il gusto è lievemente sapido tale da escludere la necessità di sale nel condimento.

COME SI DISTINGUE
Il prodotto è commercializzato in contenitori di legno, plastica, polistirolo, cartone e altro materiale idoneo all’uso alimentare. Il contenuto di ciascun imballaggio è omogeneo ed include soltanto insalata della stessa varietà, origine, tipo, categoria e calibro. La parte superiore dell’imballaggio contenente il prodotto è protetta con l’apposizione di una barriera trasparente tale da permettere sia la visibilità che la naturale traspirazione; vi figurano, inoltre, l’indicazione Insalata di Lusia – IGP, il logo della denominazione e il simbolo comunitario di dimensioni non inferiore ad altre diciture eventualmente presenti sullo stesso imballaggio.

DOVE SI ACQUISTA
Il prodotto è commercializzato prevalentemente in Veneto, attraverso la vendita diretta e/o al dettaglio.

Denominazione registrata il 25 novembre 2009.