LA ZONA DI PRODUZIONE
La zona di produzione della Coppa Piacentina DOP comprende il territorio della provincia di Piacenza, limitatamente alle aree ad altitudine fino ai 900 metri s.l.m.. I suini impiegati per preparare la Coppa Piacentina sono allevati in alcune delle regioni previste per la produzione dei prosciutti di Parma e di San Daniele (Lombardia ed Emilia Romagna) con le stesse modalità adottate per questi ultimi.

LE CARATTERISTICHE
La Coppa Piacentina è ricavata dai muscoli cervicali del maiale insaporiti con una miscela di sali, aromi naturali e spezie composte (pepe spezzato grosso, cannella macinata, chiodi di garofano, semi di alloro, noce moscata macinata). Nella preparazione è peculiare la salatura effettuata tradizionalmente a mano sulle carni asciutte, escludendo l’impiego di salamoie. Ha una forma cilindrica, leggermente più sottile alle estremità, una consistenza compatta, non elastica ed un aspetto al taglio tale per cui la fetta si presenta compatta ed omogenea, di colore rosso inframmezzato dal grasso bianco rosato. Ha un profumo delicato con un aroma speziato, in particolare di pepe. Il gusto è dolce e delicato e si affina con il procedere della maturazione. Le principali caratteristiche chimico-fisiche riguardano il contenuto di umidità compreso tra il 27% ed il 43%, il tenore di grasso compreso tra il 19% e il 43% e di proteine compreso tra il 19% ed il 34%.

COME SI DISTINGUE
Il prodotto è riconosciuto per la presenza dell’indicazione Coppa Piacentina seguita dalla menzione Denominazione di Origine Protetta (DOP), del simbolo comunitario e del logo del Consorzio di tutela (in alto a destra) apposti su una fascia che avvolge il singolo pezzo. Ogni pezzo è messo in commercio numerato e con un contrassegno. La Coppa Piacentina è venduta intera, in tranci od affettata preconfezionata. Per la vendita al taglio, il rivenditore deve avere cura di rendere sempre visibile l’incarto esterno che avvolge il prodotto, a garanzia della riconoscibilità dello stesso.

DOVE SI ACQUISTA
È reperibile principalmente nella zona di produzione attraverso la distribuzione organizzata, la vendita al dettaglio e la ristorazione.

Denominazione registrata il 1° luglio 1996.