LA ZONA DI PRODUZIONE

La zona di produzione (nascita, allevamento e operazioni di macellazione) comprende l’intero teritorio del Lazio.

LE CARATTERISTICHE
L’Abbacchio Romano IGP deriva da agnelli maschi e femmine appartenenti alle razze Sarda, Comisana, Sopravvissana, Massese, Merinizzata Italiana e loro relativi incroci, macellati ad un’età compresa tra 28 e 40 giorni nella tipologia “Agnello da latte” (sino a 8 kg di peso morto). Gli agnelli, allevati allo stato brado e semibrado, sono nutriti con latte materno che può essere integrato con pascoli ed essenze spontanee. La carne di Abbacchio Romano si distingue per colore rosa chiaro, con grasso di copertura bianco, tessitura fine e consistenza compatta, leggermente infiltrata di grasso.

COME SI DISTINGUE
Il prodotto è venduto al taglio o confezionato, intero, in mezzena e/o porzionato secondo i tagli di spalla, coscio, costolette, testa e coratella (cuore, polmone e fegato). La carne è commercializzata provvista di contrassegno (in alto a destra), costi- tuito da un quadrato al cui interno è riportata una testa di agnello stilizzata. Il contrassegno è apposto sulla faccia esterna di tutti i tagli della carcassa ed è cura del rivenditore renderlo visibile. Per il prodotto preconfezionato il contrassegno è riportato sull’etichetta insieme all’indicazione Abbacchio Romano seguita dalla menzione Indicazione Geografica Protetta (IGP).
DOVE SI ACQUISTA
La distribuzione del prodotto è prevalentemente a carattere regionale attraverso la vendita diretta e/o al dettaglio.

Denominazione registrata il 15 giugno 2009.