Quando da piccola la mia maestra delle elementari ha scoperto che ero mancina, si è fatta il segno della croce, ha biascicato qualcosa che avesse a che vedere con il diavolo manco fosse un’esorcista e dichiarando poi ad alta voce “Questa è la mano giusta”, dopo avermi infilato la penna nella mano destra. Fu così che capì che nella vita volevo essere una ribelle e fare “la cosa sbagliata”.

Dopo aver raccontato tutto alla mia mamma lei, naturalmente, mi cambiò maestra e mi incoraggiò ad usare la mano sinistra dicendo che sarebbe stata sicuramente capace di farmi scrivere cose belle perché più vicina al cuore e questa cosa mi piacque tanto convincendomi che da grande avrei fatto la scrittrice.

La strada potrebbe essere quella, se non fosse che è lunga, impervia e piena di ostacoli: da piccola bambina innocente quale ero, non sapevo che tutto il mondo destrorso complotta per rendere la vita complicata a noi poveri mancini. Tutto, ma proprio tutto, dal manico dei coltelli al Nintendo DS, è concepito per coloro che usano la mano destra, e dire che la mia “setta” non è poi così rara. Diverse statistiche, infatti, affermano che la popolazione mondiale è costituita per il 10% dai mancini, considerando che sul globo terreste ci sono 7miliardi di persone, noi “di sinistra” siamo almeno 700milioni.

Pensate che stia esagerando sui nostri problemi di ordinaria scomodità? Date un’occhiata a questo video e commentate qui sotto raccontandoci i vostri “problemi da mancini”.

photo credit: josephbergen via photopin cc