Sporanox  è un farmaco antimicotico a base di Itraconazolo, indicato nel trattamento delle micosi superficiali e sistemiche sostenute da dermatofiti, muffe, lieviti e funghi sensibili al principio attivo. Il medicinale è acquistabile in farmacia (dietro prescrizione medica) in capsule rigide per uso orale.

Ogni capsula di Sporanox contiene 100 mg di Itraconazolo (principio attivo appartenente alla famiglia degli antifungini ed efficace contro un ampio spettro di funghi e miceti), oltre ad eccipienti quali granuli zuccherini di supporto, ipromellosa e poloxamer 188.

In particolare, Sporanox è indicato nel trattamento delle seguenti infezioni micotiche: candidosi vulvovaginale, pityriasis versicolor, dermatofitosi, candidosi orale e cheratite fungina, onicomicosi sostenute da dermatofiti e/o lieviti, aspergillosi e candidosi, criptococcosi (compresa la meningite criptococcica), istoplasmosi, sporotricosi, paracoccidioidomicosi, blastomicosi ed altre rare micosi sistemiche.

Il dosaggio e la durata della terapia devono essere di volta in volta stabilite dal medico curante, in base alle condizioni generali di salute del paziente ed alla gravità del quadro clinico. Generalmente, tuttavia, a richiedere lunghe terapie (estese anche per diversi mesi) sono le infezioni micotiche sistemiche, mentre per le micosi superficiali si va dai 7 ai 15 giorni di trattamento.

Al fine di ottimizzare l’assorbimento del farmaco, si raccomanda l’assunzione di Sporanox a stomaco pieno, immediatamente dopo i pasti. La capsula non deve essere aperta, bensì deglutita intera assieme ad un po’ d’acqua.

L’uso di Sporanox capsule è controindicato nei pazienti pediatrici e nelle donne in gravidanza (anche solo presunta) e allattamento, tranne che nel caso di micosi sistemiche ad elevato pericolo di vita, ove il beneficio atteso superi il potenziale rischio. L’assunzione di Sporanox, soprattutto nel primo semestre di gravidanza, potrebbe esporre il nascituro al rischio di malformazioni a carico della muscolatura scheletrica, al tratto genito-urinario, all’apparato cardiovascolare, agli occhi e/o malformazioni cromosomiche. Il farmaco è inoltre controindicato in caso di ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.