Una coppetta di mirtilli al giorno può aiutare a contrastare la pressione alta: secondo quanto rivelato da uno studio condotto dai ricercatori della Florida State University mangiarli in maniera regolare può portare dei benefici al cuore.

Pubblicata sul Journal of the Academy of nutrition and dietetics la ricerca evidenzia come una porzione di mirtilli al giorno può aiutare a mantenere il cuore sano, abbassando la pressione sanguigna andando a proteggere anche l’elasticità dei vasi sanguigni: questo in particolar modo grazie all’alto contenuto di antiossidanti.

I mirtilli come rimedio naturale per la pressione alta: lo studio

Alla ricerca sarebbero state sottoposte 48 donne da poco entrate in menopausa dove nel corso di un periodo lungo otto settimane sono state somministrate loro, ogni giorno, 22 grammi di estratto di mirtillo –  per un equivalente di una coppetta al giorno – mantenendo sempre sotto controllo la pressione sanguigna.

Ciò che è emerso alla fine delle otto settimane, oltre alla riduzione riduzione della pressione sanguigna, anche una maggiore elasticità delle pareti delle arterie e una crescita della concentrazione di ossido di azoto del 68%, essenziale sostanza per una corretta vasodilatatore e garantire la salute cardiovascolare.

Nel corso di questo periodo è stato espressamente chiesto loro di non cambiare le proprie abitudini giornaliere – tra dieta ed esercizi fisici: grazie a questo i valori della pressione massima sarebbe scesa in media del 5,1% mentre la minima del 6,5%.

photocredit: Pixabay