I preservativi sono cancerogeni?

L’allarme arriva da una ricerca condotta dal Chemical and Veterinary Investigation Institute di Stoccarda in Germania.

I ricercatori hanno analizzato la maggior parte delle marche di preservativi attualmente in commercio e hanno scoperto che, nella quasi totalità dei casi, sarebbe presente una sostanza ritenuta cancerogena.

Si tratta del N-Nitrosamine, un composto presente nei prodotti derivati dalla plastica, che è stato dimostrato avere delle proprietà cancerogene. Infatti, il suo uso è strettamente controllato nella produzione di ciucci per bambini.

I ricercatori hanno testato i condom mettendoli all’interno di un liquido artificiale che ha le stesse caratteristiche del sudore umano e hanno riscontrato che il N-Nitrosamine era presente in quantità molto elevate, di gran lunga superiori ai limiti imposti ai produttori di ciucci per bambini, in ben 29 delle 32 marche di condom analizzate nell’esperimento.

Attualmente, non esistono delle soglie limite per la produzione dei preservativi ed e’ necessaria una maggior attenzione da parte dei produttori nel controllo sicurezza.

Sono state queste le parole dei ricercatori a chiusura della loro analisi, e hanno anche aggiunto, però, che non è necessario smettere di utilizzare i preservativi, perché anche se i livelli di questa sostanza possono destare qualche preoccupazione, non costituirebbero un problema immediato perla salute